SILVER MEETING AL VIA CON LA PRIMA PROVA DI RODENGO SAIANO

SILVER MEETING AL VIA CON LA PRIMA PROVA DI RODENGO SAIANO
13 aprile 2022
Scintille dall’atletica leggera andata in scena a Rodengo Saiano in questo mercoledì pre-pasquale,
dove prende il via la prima prova del Silver Meeting, sotto l’attenta supervisione di tutto lo staff
dell’Atletica Rodengo Saiano Mico capitanato dal presidente Fabrizio Affo.
Federica Breanna Shelley (Bracco Atletica) infuoca la pista correndo gli 800m donne in 2:07.55,
tempo strepitoso che rappresenta la migliore prestazione europea under 20 del 2022. Con questo
risultato abbassa di due secondi e mezzo il suo personale sulla distanza.
Non sono da meno le sue compagne di squadra Martina Canazza (2:08.99) ed Emma Pollini, che
colorano di blu un podio tutto Bracco Atletica. La prima bresciana classificata è Samira Manai
(Freezone) che conquista il quarto posto con il tempo di 2:12.43 e sigla il suo PB.
Sulla medesima distanza vittoria per Federico Pernici (Freezone) in 1:50.70: l’atleta bresciano
domina gli avversari in un’ottima prova che lo vede prendere il controllo fin dai primi metri,
lasciandosi alle spalle Enrico Brazzale (Altetica Vicentina) e Abdessalam Mackmach (Athletic
Club 96 Alperia). Buonissime prove anche per gli junior Riccardo De Cesare (C.S. San Rocchino)
e Leonardo Nelli (Sport Club Brescia).
Nei 3000m donne si sono distinte le atlete dell’Atletica Valle Brembana Gaia Colli e Federica
Cortesi, che ottengono rispettivamente al primo e al secondo posto. La plurititolata e specialista
della corsa in montagna Sara Bottarelli (Free-zone) ribadisce il suo talento anche in pista,
confermando in classifica generale l’ottavo posto guadagnato nella prima serie. Anche per lei PB
con il tempo di 9:55.17.
I 3000m uomini chiudono questa prima tappa del Silver Meeting: vince Omar Bouamer (G.P.
Parco Alpi Apuane) in 8:09.95. Ma a destare il tifo del pubblico è il duello per il secondo posto, in
cui ad avere la meglio è Pietro Pellegrini (Atletica Valle di Cembra) sull’atleta bresciano Saber
Zinoubi (Atletica Vallecamonica). Tanta emozione per la prova del nostro mezzofondista che
solitamente si espone su distanze più lunghe.
L’Atletica Rodengo Saiano Mico ha colto l’occasione di questo meeting per dare spazio al settore
giovanile, che rappresenta il futuro dell’atletica leggera italiana: nei 1000 cadette vince la cuneese
Alice Rosa Brusin dell’Atletica Saluzzo sulla bresciana Anna Quaresmini (Atletica Rodengo
Saiano Mico); nella prova maschile si aggiudica il gradino più alto del podio Davide Ambruschi
(Atletica Brusaporto), mentre a Samuele Magnolini (Ass. Pol. Capriolese) va la seconda
posizione.
Più che positiva la dichiarazione del Presidente del Comitato Provinciale FIDAL Brescia Rolando
Perri: “Oggi Pernici e Zinoubi sono le note migliori per i colori bresciani. Proprio dai giovani
vengono i migliori risultati che ci fanno ben sperare per il futuro e ci dicono che stiamo lavorando
bene. Sono soddisfatto della serata a Rodengo”.

Appuntamento il 25 maggio a Zogno (BG) per la seconda tappa del Silver Meeting.

TUTTI I RISULTATI DELLA GIORNATA

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.