VIRTUS CASTENEDOLO CAMPIONE d’ITALIA MASTER A SQUADRE. BENE ATL.LONATO

Al campo scuola di Modena dove si sono disputati lo scorso week end i Campionati italiani di società master su pista, la squadra maschile della Virtus Castenedolo è tornata a vincere lo scudetto dopo qualche anno di pausa dalla vittoria.  

La squadra del presidente Giulio Lombardi si è dimostrata estremamente solida in tutti i settori (velocità, salti, lanci, mezzofondo e marcia)  ed ha ottenuto tre vittorie, un secondo posto,  quattro terzi posti e sette piazzamenti fra il quarto e il sesto posto. Questa regolarità ha permesso alla Virtus di tenere un ritmo punti importante che ha fatto la differenza nei confronti delle dirette avversarie Fratellanza Modena e Atletica Master Trieste. Le vittorie castenedolesi sono state nei 200 SM55 di Claudio Fausti in 24.25 (+0.5), nel triplo con 10,47 da parte del primatista mondiale M70 Crescenzio Marchetti e nei 1500 SM50 con Hassan El Azzouzi in 4:19.15.  

L’altra squadra bresciana presente ai CDS master era quella femminile dell’Atletica Lonato che si è classificata ottava, confermando la graduatoria nazionale con la quale si è presentata in finale. Il team di Laura Avigo si è ben comportato ottenendo tre podi e diversi piazzamenti nelle prime dieci posizioni.  Probabilmente con qualche rinforzo nel settore lanci questa squadra sarebbe già da prime cinque nella classifica finale. Fra i risultati da segnalare i terzi posti di Stefania Rossetti nell’alto SF55 con 1,38, di Patrizia Pasini nel lungo SF60 con 4,06   e il terzo posto della staffetta 4×100 SF60 (Quilleri  Mariuccia – Rossetti Stefania – Pasini Patrizia – Pasini Paola) con 1:00:21. Lo scudetto femminile è andato alla Liberatletica di Roma. 

Da segnalare anche le prestazioni tecniche di altre atlete bresciane che gareggiano per società non bresciane.  La saltatrice in alto Monica Buizza (Atl. Ambrosiana) migliora due volte il record italiano SF55 fino a 1,47 dopo aver già superato la misura di 1,44 , incrementando di cinque centimetri il precedente primato. Un altro record italiano  è stato realizzato dalle bresciane Barbara Ferroni e Marinella Signori assieme a Giuseppina Perlino e Denise Neumann (Atl. Ambrosiana) nella staffetta 4×100 SF55 con il tempo 54.49. 

In chiusura è doveroso il ringraziamento alla società Fratellanza Modena per l’ottima e accogliente organizzazione della manifestazione sportiva.

 

DANIELE PAGANI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.