XVII CROSS DI GUSSAGO E XIV MEMORIAL MARIO MOSCA-

Si è tenuto domenica 12 dicembre presso il parco Muccioli in frazione Sale di Gussago, il “XVII cross di Gussago – memorial Mario Mosca”, valevole per l’assegnazione dei titoli provinciali delle categorie giovanili. L’impeccabile organizzazione dell’Atletica Rebo Gussago ha dato la possibilità a circa …900…. atleti di correre e divertirsi su un tracciato vario, che ha sfruttato al meglio il caratteristico parco cittadino.
Per quanto riguarda la categoria ragazzi e cadetti, circa 200 atleti hanno gareggiato per l’assegnazione del titolo provinciale di cross.


Le categorie RAGAZZE e RAGAZZI hanno disputato la loro prova su un percorso di 1200 metri: la CORRINTIME si impone sia nella gara femminile che in quella maschile con la vittoria di Francesca Ronchi che ha completato il percorso in 5’19” e di Christian Di Maio in 4’59”.


Nella categoria CADETTE vince Giorgia Canziano della FREEZONE che ha corso 1800m in 7’48”.
La gara della categoria CADETTI si è sviluppata su un percorso di 2400m ed è stata conquistata da Camillo Filippi della CORRINTIME in 8’43”.


La manifestazione ha visto la partecipazione di un nutrito gruppo di esordienti: le categorie ESORDIENTI 5 e 8 hanno preso parte alla corsa promozionale di 300m, mentre gli ESORDIENTI 10 hanno percorso il tracciato di 600m in cui si sono imposti Dafne Iacono della REBO GUSSAGO in 2’13” e Nicolo’ Conter della POLISPORTIVA CALVAGESE ASD in 2’11”

Infine sono state premiate le società partecipanti alla manifestazione: conquista il gradino più alto del podio il Cus Brescia.; seguono Atletica Rodengo e Rebo Gussago


Un ringraziamento speciale alla società organizzatrice, al Gruppo Giudici Gare e al gruppo cronometristi, al supporto della FIDAL Brescia e Fidal Lombardia, nonché a tutti coloro che hanno reso questo evento un’occasione di socialità preziosa, considerando il particolare momento storico che tutti noi stiamo vivendo.
Appuntamento nel 2022 con un calendario ricco di manifestazioni.

 

Foto Credit by Gabriele Vanoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.