1° miglio e paramiglio Papa San Paolo VI, vincono Giulia Aprile e Fabio Caramella —

Risultati del Miglio

 

Da CESARE MONETTI – Ufficio Stampa Olympia Athletic Team 

 1° miglio e paramiglio Papa San Paolo VI, vincono Giulia Aprile e Fabio Caramella
Nel paramiglio vincono le rispettive categorie Antonio De Nobili e Nicola Rocca

Ai due vincitori è stata donata anche la speciale medaglia d’Argento di Paolo VI
Con 7’35”46 Annamaria Vaghi segna la nuova miglior prestazione italiana F70

Concesio (BS) – Scarpette chiodate, giovani e meno giovani, grinta e voglia di gare, un bel pomeriggio di emozioni si è vissuto in quel di Concesio, in provincia di Brescia. In scena il 1° miglio e paramiglio Papa San Paolo VI, meeting organizzato da Olympia Athletic Team, manifestazione Fidal e Fispes di interesse nazionale. L’evento è patrocinato e sostenuto dalla Provincia di Brescia, dal Comune di Concesio e dalla Comunità Montana di Val Trompia. Una data non casuale quella odierna scelta dall’organizzatore, infatti il 29 maggio è la ricorrenza dell’ordinazione sacerdotale di Giovanni Battista Montini e in cui si celebra San Paolo VI.

Un successo di partecipanti, oltre 130, grazie anche all’inserimento, quale 2^ prova, nel circuito del Club Del  Miglio. Pronti via e subito alle 15, nella prima serie della giornata, quella riservata al miglio femminile, si è subito registrata la nuova miglior prestazione italiana F70. A firmare il record Anna Maria Vaghi (Atl. Pavese), classe 1951, che ha corso i 1609 metri in 7’35”46.

Nella gara paramiglio, riservata agli atleti tesserati Fispes, per la categoria M12 vince Antonio De Nobili in 5’38”26 davanti a Davide Foglio che ha concluso in 6’25”18. Nicola Rocca vince la categoria T46 in 5’41”16.

Alle 17 precise sono scattate le due serie migliori del Miglio, al femminile successo di Giulia Aprile (Esercito) che fa gara in totale solitaria fin dai primi metri e chiude i 4 giri di pista in 4’49”52, distante dal suo primato personale di 4’36”44, ma si trattava del suo esordio stagionale. Seconda piazza per Francesca Faustini (Atl. Gavardo 90) in 5’17”94 e terzo posto per Chiara Stefani (Corrintime) in 5’18”34.

Al maschile s’impone il favorito Fabio Caramella (Virtus Locarno) che comanda fin dai primi istanti un gruppetto di quattro atleti per staccarli poi nel giro finale. Tempo finale 4’36”62, secondo posto per Imad Ouadani (C.S. Rocchino) in 4’40”26 che migliora notevolmente il suo primato personale sulla distanza di 4’52”46. Terzo gradino del podio per Federico Mantovani (Free Zone) con 4’43″36.

Spazio anche alle giovanissime e i giovanissimi delle categorie Cadetti, nati negli anni 2006 e 2007 che hanno corso la distanza dei 1000 metri. In campo femminile è prima Giorgia Canziani (Free-Zone) in 3’11”60, in ritardo di un secondo rispetto al suo personale, mentre al maschile la gloria è per Camillo Filippi (Corrintime) con 2’46”50, crono che gli consente di festeggiare il personal best che era di 2’49”82.

LA MEDAGLIA DI PAOLO VI – Oltre alle tradizionali premiazioni sulla base della classifica suddivisa per categorie d’età, è stata assegnata a Giulia Aprile e a Fabio Caramella una medaglia d’argento di Paolo VI in premio alla miglior prestazione maschile e miglior prestazione femminile della giornata.

Dopo questa esperienza organizzativa, ora Olympia Athletic Team Asd presieduta dall’avvocato Andrea Boroni, si prepara ad ospitare sabato 3 e domenica 4 luglio, i Campionati Italiani Assoluti Paralimpici, tappa dove verrà selezionata la nazionale italiana che parteciperà alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *