Cross alla Badia: campionesse Regionali Sara Bottarelli e Sophia Favalli

Sara Bottarelli da Free-Zone

Giornata straordinaria alla Badia per il Cross Parco delle Colline giunto alla quinta edizione con l’organizzazione di AICS e FIDAL Brescia. Anche quest’anno, domenica 26 febbraio 2017, in palio c’erano i titoli Regionali e Provinciali Assoluti di Corsa Campestre. Ottimi risultati per i colori bresciani con la doppietta di Sara Bottarelli tra le Assolute e Sophia Favalli tra le Allieve, entrambe con i colori Free-Zone. Ma veniamo alle singole gare partendo da quella Assoluta uomini sui 10 km. Predominio dell’Atl. Valli Bergamasche Leffe con il successo finale di Xavier Chevrier con  32’27” e il secondo posto di Cesare Maestri staccato di  14″. Alle spalle dei due nazionali di Corsa in Montagna, un altro bergamasco specialista, Nadir Cavagna dell’Atl. Valle Brembana, che conquista il titolo regionale Promesse. Quarto posto per il nuovo Campione Provinciale Assoluto bresciano Giovanni Gualdi della Corrintime. Il titolo promesse bresciano è stato conquistato da Stefano Lombardi  dell’Atl. Rodengo Saiano, giunto 15° complessivo. Tra le donne dietro la Bottarelli che ha concluso con il tempo di 25″33 (circa 7 km) l’ex campionessa mondiale di Corsa in Montagna, Alice Gaggi della Recastello staccata di 21″. Sul podio i colori della Bracco Atletica di Silvia Radaelli. Titolo Regionale Promesse sulle spalle di Roberta Ciappini del CSI Morbegno. Prima Promessa bresciana Giulia Zanne dell’Atl. Brescia 1950 con l’8° posto finale davanti all’altra bresciana Free-Zone Barbara Bani. Nella categoria Juniores vittoria per Mustafa’ Belghiti dell’Atl. Lecco-Colombo Costruzioni davanti a Stefano Martinelli del Morbegno staccato di soli 3 secondi. Più staccato Alberto Mondazzi dell’Atl. Mariano Comense che riesce a guadagnarsi la medaglia di Bronzo. Titolo Provinciale bresciano per Ismail Ez Zaki della San Rocchino che ha preceduto di soli 4 secondi Francesco Alliegro della Free-Zone. Tra le Juniores femminili è la portacolori dell’Atl. Bergamo 1959 Oriocenter Viola Taietti la prima a tagliare il traguardo precedendo di ben 24″ l’altra bergamasca Daba Mame Mbengue del Casazza e Micol Majori della Fanfulla Lodigiana. Titolo Provinciale bresciano per Camilla Vertua dell’Atl. Brescia 1950. Tra gli Allievi  è gara a senso unico con il fortissimo Luca Alfieri della PBM Bovisio Masciago che fin dall’inizio lancia il primo allungo portando alla fine ben 39″ di vantaggio su Alain Cavagna dell’Atl. Valel Brembana. Alfieri sarà sicuramente il primo da battere ai Campionati Italiani. Sul podio al terzo gradino Mequanint Navoni dell’Atletica Monza. Quinto posto per il nuovo campione Provinciale bresciano, Enrico Vecchi, dell’Atl. Rodengo Saiano che ha preceduto  di soli 2 secondi Simone Gobbi della Robur Barbarano. Nelle Allieve doppietta bresciana con la coppia Free-Zone Favalli-Ducoli. Per Sophia una gara tutta all’attacco e nulla a potuto Elisa Ducoli, staccata sul traguardo di ben 26″. E adesso per loro l’attacco ai Campionati Italiani. Terza piazza per  Francesca Annoni del Guanzate. Quinto posto per Vanessa Campana dell’Atl. Brescia 1950. Nella classifiche finale del CdS Lombardo spicca il successo Free-Zone tra le donne e il quinto fra gli uomini, il terzo posto del San Rocchino tra gli uomini e negli Juniores e il terzo posto nelle Allieve dell’Atl. Brescia 1950. Nella mattinata anche le gare classiche dei Master con la vittoria tra le femmine dell’ex azzurra di Cross e 10000 Patrizia Tisi, ora in forza all’Atl. Paratico, davanti ad altre fortissime atleti storiche, quali Monica Pont Chafer (Free-Zone), la compagna di squadra Maria Cocchetti e Angela Serena (Lumezzane CSP). Quinto posto per Nadia Calvi del Paratico e sesto per Cristiana Bonassi dell’Arieni Team. Nella prima gara maschile Over 50 è l’atleta del Lumezzane CSP, Luciano Bosio, a trionfare davanti al trio del Paratico composto da Marco Premoli, Giorgio Bresciani e Filippo Bontempi. Ancora Lumezzane al quinto posto con Paolo Tomasoni che ha preceduto Lidio Scalvini del Poncarale. Nella gara maschile dei più giovani il successo all’azzurro di lunghe distanza, Marco Ferrari del Paratico, che nonostante una caduta riesce a mantenere la testa in un bellissimo finale battendo il “rivale” Danilo Bosio del Lumezzane CSP. Terzo posto per Alessandro Massardi della Falegnameria Guerrini davanti a Mauro Pifferi della Runners Bergamo e al compagno di squadra Noè Gabusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.