LA LEONESSA INCORONA IL RAGAZZO E LA RAGAZZA PIÙ VELOCE DELLA PROVINCIA

La seconda edizione del meeting della Leonessa ha dato grande spazio all’atletica
scolastica, grazie al progetto Il ragazzo e la ragazza più veloce della provincia costruito
a quattro mani dal Comitato Fidal Brescia e l’Ufficio Scolastico Territoriale IV – Ufficio del
Referente Territoriale per il supporto alle attività motorie e sportive nella scuola.
Dopo il grande lavoro fatto nei mesi precedenti per diffondere il progetto all’interno delle
realtà scolastiche bresciane, si è finalmente giunti alla fase finale, che ha permesso a 24
ragazzi e 24 ragazze delle scuole secondarie di primo grado del territorio, di contendersi il
titolo di ragazzo e ragazza più veloce sulla pista di atletica di Sanpolino, a fianco di atleti di
livello nazionale.
Negli 80m femminili il titolo di ragazza più veloce della provincia è stato vinto da Aurora
Bonometti del’IC Centro 1 Brescia (11.22); piazza d’onore per Carla Assane dell’IC
Botticino che, nonostante faccia ancor aperte della categoria ragazze, si aggiudica la
migliore prestazione tecnica con 11.05. Medaglia d’argento per Arianna Poli (IC Est 3
Brescia – 11.30) e bronzo per Lucrezia Caravaggio (IC Bagnolo – 11.55); Valentina
Benni dell’IC Ghedi conquista la quarta posizione con 11.60, mentre arriva quinta al
fotofinish con medesimo tempo Giorgia Staffoni dell’IC Est 3 Brescia. Sesto posto per
Beatrice Meneghel IC1 Desenzano Catullo con 11.68, mentre settima piazza per Anna
Gerardini (Bagnolo Mella – 11.87).
La gara maschile incorona Matteo Boldini (IC Flero) Il ragazzo più veloce della
provincia con l’ottimo tempo di 9.97; secondo gradino del podio per Cristian Dalola (IC
Cazzago – 10.23) e medaglia di bronzo per Sylviain Gasparini (IC Mazzano – 10.34). Al
quarto posto troviamo Pietro Bortolotti (Don Pasini – 10.50),mentre la quinta piazza è
conquistata da Andrea Shakjir (IC Torbole Casaglia – 10.50); sesto tempo per il ragazzo
del 2009 Riccardo Taboni (IC F. Tonolini Breno – 10.54); infine Alessio Salvadori IC
Nord1 Brescia (10.59), e Pietro Badinelli (Don Pasini – 10.63) si aggiudicano il settimo e
l’ottavo tempo di finale.
Monica Buizza, Referente Territoriale per il supporto alle attività motorie e sportive nella
scuola dell’UST di Brescia, non nasconde la sua soddisfazione di fronte al raggiungimento

di questo importante obiettivo: “Temevo che la pandemia avesse spento la voglia di
partecipare alle attività sportive extrascolastiche, ma fortunatamente i miei dubbi sono stati
subito dissipati dal grande interesse dimostrato dalle realtà scolastiche bresciane. Siamo
riusciti a portare la scuola ad un evento di grande atletica e gli studenti hanno condiviso il
campo gara con l’elite nazionale ed internazionale. La partecipazione delle famiglie è
andata ben al di sopra delle mie aspettative e sono stata contenta di vedere sostegno e
interesse da parte loro. Questo successo mi motiva a proseguire sempre più determinata
anche negli anni futuri, per cui vi do appuntamento al 2023”.
Rolando Perri, presidente FIDAL Brescia aggiunge il suo pensiero in merito
all’integrazione tra atletica e scuola: “Siamo fortunati ad avere, qui a Brescia, persone che
credono fortemente nella collaborazione tra scuole ed enti sportivi del territorio: l’atletica
accoglie non soltanto gli atleti top, ma soprattutto i giovani, fornendo loro le basi di
un’educazione motoria che va al di là del semplice gesto atletico. Spero che il connubio
scuola e sport diventi il leitmotiv dell’istruzione dei nostri ragazzi”.

Risultati completi al link
https://www.fidal.it/risultati/2022/COD9686/RESULTSBYEVENT1.htm

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.