La storia dell’Atletica Bresciana alla festa dell’Atl. Brescia 1950 con Sara Simeoni

Emozioni forti per festeggiare in modo speciale la fine di questo eccezionale anno sportivo dell’Atletica Brescia 1950-ISPA Group. Ricordare insieme alla protagonista il record del mondo di Sara SImeoni realizzato proprio a Brescia nel 1978 ha fatto rivivere e consentito di condividere con i giovani e le giovani presenti un capitolo fondamentale della Storia, con la S maiuscola, dell’atletica leggera italiana e mondiale. Il video del salto con lo storico commento del prof. Alessandro Calvesi, fondatore della Società, ha permesso di celebrare anche la longevità di una Società che è in pista da ben 68 anni, come ha tenuto a precisare il Presidente Aldo Bonfadini. Commossa la figlia del prof. Calvesi, Lyana: “Sono contenta di portare il suo nome e che l’atletica a Brescia continui e cresca sul seme gettato dai miei genitori”. La Presidente  del Coni Tiziana Gaglione ha portato il messaggio del Presidente Malagò che ha voluto complimentarsi per lo scudetto tricolore della squdra Under 23. Il Presidente della Fidal Regionale Gianni Mauri si è complimentato con la Società per gli eccellenti risultati raggiunti quest’anno sottolineando che oltre ad atlete di talento e tecnici e dirigenti competenti la Società può contare su un motore che non molla mai come il d.t. Stefano Martinelli. Il SIndaco Emilio Del Bono nel suo saluto ha riconosciuto le difficoltà di praticare l’atletica a Brescia con l’obbligo a migrare nel territorio della provincia per gli allenamenti o addirittura un altre province. Si è però detto ottimista assicurando che nel giro di due anni Brescia avrà due campi: il Calvesi, quello del record della SImeoni, perché a gennaio inizieranno le opere di bonifica ed il nuovo centro all’aperto ed indoor a Sanpolino. “Io credo proprio che l’ateltica Brescia potrà festeggiare il 70° anniversario della sua fondazione nel 2020 nella sua nuova casa!” Una nota di ottimismo l’ha aggiunta anche Sara Simeoni “C’è un risveglio anche a livello d’impiantisca che fa davvero ben sperare per l’atletica italiana!” Tra le altre aurotità presenti alla manifestazione monsignor Paganini e Il presidente della fidal Brescia Federico Danesi. Il dt Stefano Martinelli nel suo intervento ha ringraziato Giovanni Tanghetti che con Ispa Group sostiene da ormai più di 10 anni l’attività della società e i nuovi sostenitori, tutti i tecnici che con la loro passione e professionalità hanno permesso di raggiungere risultati così importanti dovuti alla capacità di avere avuto un progetto comune e di continuare a crederci ponendosi sempre nuovi traguardi. E questo è l’augurio fatto a tutte e tutti dando il benvenuto alle nuove atlete che hanno scelto di gareggiare dall’anno prossimo per l’atletica Brescia 1950 – Ispa group. La parola è poi passata ad un speaker di eccezione come Robrerto Goffi e si è dato il via  alle premiazioni. A fare da apripista  Johanelis Herrera Abreu titolo italiano assoluto nei 100 metri, a seguire la squadra assoluta di marcia, prima in Italia, formata da Nicole Colombi, Martina Ansaldi, Marta Stach e Roberta Caraccia. E’ stata poi la volta delle allieve migliori, per poi passare alle componemti della squadra under 23, vincitrice dei campionati tricolore di società e della squadra assoluta che ha confermato il terzo posto conquistato anche nel 2017, ai cds. A premiare le atlete Fausto Desalu, ospite d’eccezione, atleta nazionale con la seconda prestazione italiana nei 200 metri, dietro solo a Mennea, stabilita ai campionati europei di quest’anno (20”13). Per scambiarsi gli auguri di buone feste la Kermesse è continuata nella sala con buffet e taglio delle torte!

Carla (Atl. Bs 1950-Ispa Group)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *