Brescia, Brixia, Virtus e Free Zone in fermento; Pedreschi e Agostini sotto i riflettori nel weekend

La settimana scorsa nel corso di una riunione regionale di prove multiple sulla bella pista di Agropoli, è sfuggito a molti l’ottimo tempo con cui Lucia Pasquale della Brixia Atletica ha dato inizio alla sua stagione estiva sui 400 metri che la riporterà in auge, dopo l’infortunio dell’anno passato. Arriva, così un grandissimo 54.77, quarto tempo di sempre all’aperto e miglior esordio outdoor della sua carriera. Si attenderà dunque “la prima” in terra lombarda presumibilmente durante i Cds Assoluti di Bergamo il 5 Maggio con cui dovrà confrontarsi con le migliori lombarde della specialità. Torna in pista anche il primatista bresciano del Decathlon, direttamente dalla Virtus Castenedolo, Stephen Asamoah, che durante i Campionati Regionali Assoluti di Prove Multiple a Mantova giunge secondo con 5843 punti dietro a Matteo Di Prima. Stephen purtroppo incappa in uno 0 nel salto in lungo a seguito di tre nulli di pedana, che lo hanno portato ad inseguire, per tutta la durata della manifestazione, perdendo così un titolo che salvo grossi errori sarebbe stato alla sua portata. Buono il suo salto in alto da 2.01 con cui riesce a pareggiare il suo secondo miglior salto di carriera. A 5680 punti troviamo il compagno di squadra, AlexiAtchori che inizia subito mancando il personale di 200 punti, non male per essere solo a fine aprile. A livello di punteggio individuale la sua gara migliore sono stati i 100 metri dove ha fermato il cronometro al terzo posto in 11.41 (771 punti). Hanno partecipato, ma senza riuscire ad ottenere il minimo degli italiani, due atlete della Brixia, specializzate nell’alto e lungo, ovvero Noemi Colosio con 3402 punti (Salto in alto con 1.65) e Paola Ercoli con 3660 nell’Eptathlon Assolute, anche se promesse. Avvicina il pass per Rieti anche Benedetta Gandolfi dell’Atletica Brescia con 3541 punti e il nuovo personale nell’alto di 1.59.  Nelle gare di contorno da segnalare la vittoria di LobnaSaardi (Atletica Brescia) negli 800 con 2:17.66 nella prima uscita stagionale. Con questo tempo segna il miglior crono su questa distanza dall’8 maggio 2016. Vince anche la camuna Ilenia Vaira (Brixia Atletica) nel salto in lungo, senza avversarie con un balzo a 5.56 al quinto tentativo inficiata da -2.3 di vento. Miglior esordio per lei con un incremento di circa 30 centimetri dalle “partenze” del 2017 e 2016. Con 4:08.67 si aggiudica i 1500 Marco Manini (San Rocchino) segnando il suo nuovo personale sulla distanza di tre secondi. Super doppietta per la Free Zone, con Filippo Squassina e Andrea Albanesi sugli 800 metri. Per Filippo arriva il PB scendendo per la prima volta sotto il muro dei due minuticon un bellissimo 1:57.35, mentre Andrea si ferma poco più dietro a 1:57.92 con l’arrivo al decimo di secondo. A Mantova è stato il weekend di Michelle Mangiapane, allieva dell’Atletica Brescia che nell’arco di poche ore, sposta il personale in due specialità un po’ più in là, quali i 100 piani in 12.49 e sui 100 ostacoli in 14.99. Grandi prestazioni per il trio tutto Atletica Brescia, con le gemelle Zanne e Mara Ghidini nel mezzofondo veloce, che grazie alle tre ragazze ha dato spettacolo. Per la più accredita Federica arriva un magnifico 4:27.88 sui 1500 e 9:53.89 sui 3000. Quello sui 1500 rappresenta il suo nuovo limite personale, distruggendo il vecchio 4:35. La sorella Giulia, porta a termine solo i 3000 con il personale a 9:54.61. Trova il Jackpot Mara, grazie al PB nei 1500 con 4:33.60, bissato anche nella doppia distanza incredibilmente a 9:49.04 (908 punti) sfiorando il minimo per Jesolo. Anche se non porta a termine la prova multipla per la seconda volta consecutiva dopo il triathlon a Chiari, Silvia Taini (Brixia Atletica) nei 100 ostacoli fa segnare 14.74. Bellissima gara ai Campionati Regionali dei venti minuti Under18 di Rodengo Saiano, dove un altro trio è stato capace di correre 15.981 metri in un’ora. Loro sono, SophiaFavalli, Elisa Ducoli e Giulia Bellini della Free Zone. Vince Sophia con 5449 metri, seguita da Giulia con 5300 metri, che ha battuto un po’ a sorpresa l’amica Elisa a 5232. A Marina di Carrara il giovane Francesco Agostini della Brixia Atletica, nei 10.000 metri compie una piccola impresa riuscendo a correre la distanza in 30:06.16 strappando il pass per i Giochi del Mediterraneo Under23 di Jesolo a metà giugno. Si classifica al quarto posto tra le promesse e tredicesimo in tutto, in un marasma di atleti kenioti e burundesi, che ovviamente ti fanno scendere nella graduatoria generale della gara.  A Mariano Comense arrivano i migliori risultati tecnici del weekend,ad opera di tre ragazze dell’Atletica Brescia, Agata Gremi, Giulia Rossetti e Gaia Pedreschi. Per le martellistearriva un inizio di stagione da regine con il 55.42 di Agata e il 51.99 di Giulia che fa ben sperare per il proseguo, mentre la cannonata là da l’MVP della giornata Gaia che nei 200 metri spara un 24.54 (942 punti) migliorando il 24.79 corso qui lo scorso anno. Per lei è il quinto tempo sotto i 25 secondi di carriera, continuando a dimostrare di essere una delle protagoniste della specialità, nel panorama bresciano. Tornando a Brescia, precisamente a Chiari, nella terza fase del GrandPrix Giovanile, durante i Campionati Provinciali di staffette Cadetti, la ragazza classe 2005 Adele Tonelli, atleta di casa è riuscita a saltare 1.50 nel salto in alto, mentre nella categoria superiore ElisagiuliaGilberti (Atletica Valtrompia), nei 300 piani riesce a vincere la concorrenza con 42.96. Strepitoso tempo record di Alessia Seramondi (Audaces Nave) nei 300 ostacoli che corre in 45.08. Tra 300 piani, ostacoli e salto in lungo è riuscita in questi due anni ad abbattere i record provinciali come fossero birilli. Con le compagne di squadra, Simona Marrale, Sara Vincenzi e Marta Braghinivince il titolo nella 4×100 con 52.88. Prosegue il momento magnifico di Paolo Gosio (AlteticaVallecamonica) nei 300 ostacoli con il crono di 40.52, sfiorando il Pb rimediato due settimane fa. Tra i cadetti vincono il titolo nella 4×100 i ragazzi dell’Atletica Rezzato, Davide Sigalini, Jacopo Citi, Alessandro Mora e Nicola Baccinelli con 51.26.

Rovetta Dominique per Fidal Brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *