Archivi categoria: Info e comunicazioni

Lutto bresciano per la scomparsa del giudice Emilia Spinello

Atletica bresciana in lutto per la scomparsa oggi, all’eta di 81 anni, del giudice Emilia Spinello, da oltre 40 anni presente alle gare in provincia. Tutta la famiglia di Emilia ha sempre dedicato tanto tempo all’Atletica Leggera con grande passione, dal marito Luigi Mombelli, anche lui giudice e ex dirigente della società Fabarm con la quale organizzavano il meeting Nazionale memorial Calvesi-Paterlini, alla figlia Roberta, atleta master pluri medagliata nelle gare di Marcia a livello nazionale e internazionale, al figlio Michele, appassionato di Trail. A loro il cordoglio di tutta l’Atletica bresciana per la scomparsa della cara Emilia. La salma riposa presso l’obitorio degli Spedali Civili. I funerali saranno celebrati venerdì 18 ottobre 2019 alle ore 15.30 al Villaggio Prealpino a Brescia.

SETTE BRESCIANI IN AZZURRO A DOHA

Da qualche giorno sono andati in archivio i Campionati del Mondo edizione 2019, disputati a Doha. Edizione che ha visto il record di presenze, in una manifestazione di così grande valore, per quanto riguarda gli atleti bresciani. Campionato che ha lasciato perplessi molti, se non tutti gli addetti ai lavori per quanto riguarda le gare no stadia. Le elevate temperature hanno, senza ombra di dubbio, condizionato le prove delle atlete ed atleti in gara. Una delle atlete ad avere conseguenze non piacevoli è stata la nostra Nicole Colombi, impegnata nella 50 Km di Marcia. L’atleta di Atletica Brescia 1950 Ispa Group, si è dovuta fermare per problemi fisici in una gara che l’ha vista a lungo nelle prime dieci posizioni. L’allieva di Renato Cortinovis avrà comunque modo di rifarsi in futuro viste le grandi doti delle quali è dotata.

Nicole Colombi           

Grandissima prestazione, invece, per la velocista di Atletica Brescia 1950 Ispa Group, Johanelis Herrera Abreu.  L’atleta di Stefano Martinelli ha, infatti, contribuito al settimo posto finale della Staffetta 4X100, risultato che spalanca le porte alle Olimpiadi di Tokio dell’anno prossimo.

In batteria il quartetto azzurro, formato da Herrera Abreu, Hooper, Bongiorni e Siragusa, ha fermato il cronometro a 42”90 nuovo Record Italiano e qualificazione per la finale. Una finale che ha visto il quartetto chiudere in 42”98 al settimo posto. Una grande prova per Johanelis.

Il quartetto azzurro    

La velocità ha visto tra i protagonisti un altro bresciano, il desenzanese Marcell Jacobs.

L’atleta, in forza alle Fiamme Oro, ha corso una splendida batteria chiudendo al secondo posto in 10”07. Purtroppo la semifinale non ha saputo regalare le stesse soddisfazioni. Infatti Marcell ha chiuso in 10”20 , compromettendo la possibilità di entrare in finale. Peccato perché in batteria ha dimostrato di poter stare con i migliori.

Marcell Jacobs              

Nella gara dei 110 Hs, batterie superate anche per Hassane Fofana. Il poliziotto bresciano, ha superato le batterie correndo tra gli ostacoli in 13”49 e terminando in quinta posizione. In semifinale l’atleta, che si allena con il cubano Antunes a Formia, ha chiuso in sesta posizione in 13”52, tempo troppo alto per poter entrare in finale.

Hassane Fofana           

Della comitiva azzurra facevano parte anche Roberto Rigali (Camuno in forza alla Bergamo Stars Atletica), Alessia Pavese (Atletica Brescia 1950 Ispa Group) ed Alice Mangione (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) pronti a subentrare, in caso di necessità, nelle staffette.

ANCHE BRESCIA NEL TRIONFO DELLA LOMBARDIA A FORLI’

La Lombardia si aggiudica l’edizione 2019 dei Campionati Italiani per Rappresentative categoria Cadette e Cadetti, disputati lo scorso fine settimana a Forlì. Per il quarto anno consecutivo i nostri giovani salgono sul gradino più alto del podio, grazie anche all’apporto dei tradici bresciani in gara, sei in campo maschile e sette in quello femminile. Su tutti spicca la prestazione di Kelvy Bruno Okumbor (Atl. Carpenedolo) capace di vincere il Salto Triplo Cadetti con 13,98 mt di un solo centimetro davanti al toscano Sollai,ed indossare così la maglia di Campione d’Italia 2019. Grandissimo. Molto bene anche l’atleta della Rodengo Saiano Mico, Loris Cittadini. Chiude al quarto posto i 1000 mt in 2’39”42. Nei 1200 siepi si è classificato al sesto posto Fabio Rinaldi (Atl. Vallecamonica) chiudendo la gara in 3’26”20. In campo maschile si piazza tra i primi dieci in Italia Stefano Zotti (Atl. Chiari 1964 Libertas), nono nel Triplo con 13.00 mt. Cristian Morandi (Atl. Vallecamonica) chiude la gara del Getto del Peso con 13.28 e Mattia Musesti (Robur Barbarano) chiude la gara del Salto in Alto con la misura di 1.70 mt.

In campo femminile, bellissimo ottavo posto finale per Samira Manai (AV Sporting Team) nei 1000 mt grazie al 3’05”19 corso sempre all’attacco. Due nostre atlete si sono aggiudicate la Finale B negli 80 mt e nei 300 mt classificandosi quindi al nono posto in Italia. Negli 80, 10”38 per Anna Maccagnola della Polisportiva Capriolese, esclusa di un soffio dalla Finale che aggiudicava il titolo nazionale. Nei 300 mt è l’atleta dell’Audaces Nave, Ludovica Trabona, a vincere la Finale B con 42”14. Due bresciane erano in gara nel Salto Triplo, Elisa Vitale (CUS Brescia) decima con 10.96 ed Arianna Gatti (Atl. Chiari 1964 Libertas), dodicesima con 10,95 mt. Anna Castellani (Atl. Rezzato) ha chiuso la gara dei 1200 Siepi in 4’07”27 e Sonia Monieri (Pol. Capriolese) ha terminato con un lancio a 10,51 mt la gara del Getto del Peso.

(Nella fotografia di Atl-eticamente Spot&Sport, il podio di Kelvy Bruno Okumbor).

Corso Istruttori 2019 a Darfo Boario Terme, chiusura iscrizioni il 19.03.2019

L’edizione 2019 del Corso Istruttori si terrà a Darfo Boario Terme con le prime due date fissate per il 23 e il 30 marzo 2019 (pomeriggio). Poi seguirà dopo qualche mese il Corso Istruttori in 60 ore (martedì sera, giovedì sera, sabato pomeriggio e domenica mattina). Di seguito il link per scaricare il bando completo BandoCorsoIstruttori_FidalBS_2019

La storia dell’Atletica Bresciana alla festa dell’Atl. Brescia 1950 con Sara Simeoni

Emozioni forti per festeggiare in modo speciale la fine di questo eccezionale anno sportivo dell’Atletica Brescia 1950-ISPA Group. Ricordare insieme alla protagonista il record del mondo di Sara SImeoni realizzato proprio a Brescia nel 1978 ha fatto rivivere e consentito di condividere con i giovani e le giovani presenti un capitolo fondamentale della Storia, con la S maiuscola, dell’atletica leggera italiana e mondiale. Il video del salto con lo storico commento del prof. Alessandro Calvesi, fondatore della Società, ha permesso di celebrare anche la longevità di una Società che è in pista da ben 68 anni, come ha tenuto a precisare il Presidente Aldo Bonfadini. Continua la lettura di La storia dell’Atletica Bresciana alla festa dell’Atl. Brescia 1950 con Sara Simeoni

Sabato 22 settembre l’inaugurazione della Pista di Atletica Leggera di Concesio

Un nuovo impianto prende vita in provincia di Brescia, precisamente a Concesio. Sabato 22 settembre 2018 alle ore 15.00 autorità e atleti inaugureranno in Via Aldo Moro il restyling dell’impianto. Nuovo manto sintetico, in precedenza la pista era in asfalto. Grande soddisfazione per l’atletica bresciana per un nuovo impianto che nasce al centro della Provincia e sarà utilizzato da numerose società del territorio della Valtrompia e della Città. Continua la lettura di Sabato 22 settembre l’inaugurazione della Pista di Atletica Leggera di Concesio

40 anni la storia dell’Atletica a Brescia: 2.01 per Sara Simeoni

Nel cuore di Sara Simeoni e nei bresciani amanti dell’Atletica Leggera rimane fissa quella data: 4 agosto 1978. Verso le ore 20.00 il salto che entrerà nella storia, con quel 2.01 mt che porterà Sara in cima al mondo.  Purtroppo non si potrà festeggiare l’evento nell’impianto del Campo Calvesi che rimane ancora chiuso in attesa dello sblocco della bonifica. All’interno del campo il ricordo di quel giorno con una targa che commemora il record del mondo.

A Spasso con Marcell

“A spasso con Marcell” potrebbe essere soprannominata l’inizio di stagione del desenzanese di El Paso in Texas; inizio che lo ha visto fare la voce grossa in tutta la penisola, mettendosi alle spalle un 2017 tribolato da infortuni e momenti difficili. Accantonato per un attimo il salto in lungo, il giovane atleta di Paolo Camossi stanziato a Gorizia ha voluto esordire vicino a casa sulla pista di Udine un pò a sorpresa, visto che non figurava nemmeno tra gli iscritti della gara. Nella sua prima uscita, in batteria mette tutti subito sull’attenti con un bellissimo 10.33 con -1.3, che tanto piace al mondo della velocità, un risultato buono con vento contrario. In finale Eolo si fa protagonista mettendoci lo zampino obbligando l’atleta ad arrendersi al -2.6 che lo costringerà a firmare un “tenero” 10.40. Non contento il lunghista, prestato alla velocità a tempo indeterminato, si presenta a Palmanova, con voglia di rivincita su quel vento così ostico così difficile da domare. Continua la lettura di A Spasso con Marcell

L’Atletica bresciana a livello Mondiale; vince la marcia, con i salti al secondo posto

E’ tempo di bilanci per la nostra atletica bresciana dopo queste indoor spumeggianti, con qualche spunto interessante che arriva da quasi tutti i settori delle gare al coperto. In questo speciale approfondimento andremo a spulciare quali sono le posizioni dei migliori atleti che più si sono distinti nelle gare indoor del 2018 a livello europeo e mondiale, di categoria e assoluto per i più “fortunati”. Possiamo cominciare proprio da Christian Falocchi, il camuno che si allena a Bergamo sotto la supervisione di Orlando Motta. Christian quest’anno gareggia una sola volta ad Ancona, saltando 2.18 che gli ha permesso di vincere il Titolo Italiano Promesse, con una serie senza errori, prima di ritirarsi alla misura successiva. In Italia dopo questo gran salto risulta essere la sesta forza in carica, e secondo tra i compagni di categoria, superato solo dal giovane Stefano Sottile, campione assoluto a metà febbraio. Continua la lettura di L’Atletica bresciana a livello Mondiale; vince la marcia, con i salti al secondo posto