LA LOMBARDIA AVRÀ UN PROPRIO ANELLO INDOOR GRAZIE AL COMUNE DI BRESCIA

Comunicato Stampa

06/12/2021

 

LA LOMBARDIA AVRÀ UN PROPRIO ANELLO INDOOR GRAZIE AL COMUNE DI BRESCIA

Un incontro con FIDAL Lombardia andato in scena nel pomeriggio di venerdì 3 dicembre in municipio a Brescia ha emesso una fumata bianca: l’amministrazione comunale della città della Leonessa ha confermato l’intenzione di dar vita a un palazzetto per l’atletica indoor dotato di pista da 200 metri.  A esprimere il proposito sono stati il primo cittadino bresciano Emilio Del Bono e il consigliere comunale con delega allo Sport Fabrizio Benzoni.

All’incontro erano presenti il presidente e il vicepresidente del Comitato Regionale FIDAL Lombardia Gianni Mauri e Roberto Goffi: «La manifestazione di intenti espressa dall’amministrazione comunale bresciana evidenzia la vicinanza e l’attenzione delle autorità cittadine verso il nostro sport – il pensiero delle massime cariche FIDAL Lombardia -: negli ultimi anni la città è stata dotata di un nuovo campo di atletica come l’impianto intitolato a Gabre Gabric nel quartiere SanPolino e di una struttura bonificata con notevole impegno di spesa come lo storico campo Calvesi dove Sara Simeoni realizzò un record del mondo di salto in alto; un impianto indoor di questa portata rappresenta un punto di riferimento importante per tutto il Nord Italia. Sono anni di grande attenzione all’impiantistica su tutto il territorio lombardo: le strutture dove fare atletica sono un nostro impegno primario, siamo molto soddisfatti di quanto accaduto negli ultimi anni, con 41 piste costruite ex novo od oggetto di restyling e altre quattro in corso d’opera. E non è finita: a proposito di impianti indoor, esiste la possibilità concreta di realizzare un altro impianto con anello da 200 metri a Ovest di Milano».

Per ringraziare il sindaco Del Bono e l’amministrazione comunale per l’impegno nei confronti dell’atletica Gianni Mauri ha consegnato al primo cittadino una targa espressione di gratitudine da parte di tutto il movimento.

All’incontro in Comune a Brescia preziosissima e significativa anche la presenza del presidente del CONI Lombardia Marco Riva: «Arriviamo da risultati di eccellenza per l’atletica, frutto di un lavoro svolto con competenza, dedizione e passione sul territorio. I risultati si possono ottenere solo con il lavoro di squadra: gli impianti sono necessari per consolidare e conferire continuità a uno sport come l’atletica. Esprimo la massima soddisfazione per l’impegno del sindaco Emilio Del Bono e del suo team per il mondo dello sport, come strumento di inclusione ma anche di cultura: la costruzione di un percorso per poter avere un impianto indoor di atletica leggera come polo di eccellenza per il movimento nazionale costituisce un ulteriore punto importante che fortifica una visione chiara del ruolo dello sport nella società e nel tessuto cittadino».  

Da sottolineare come Brescia nella visione organizzativa del Comitato Regionale FIDAL Lombardia ma anche del Comitato Provinciale FIDAL Brescia (il comitato presieduto da Rolando Perri gestisce il campo Gabre Gabric quotidianamente con la preziosa opera di molti volontari anche delle società bresciane) abbia un ruolo-chiave nel prossimo futuro: l’impianto di SanPolino per il 2022 è infatti candidato per ospitare la finale di Serie Oro dei Societari Assoluti e i Campionati Italiani dei 10.000 metri.

FOTO archivio FIDAL Lombardia libere da diritti per finalità editoriali.

Ufficio Stampa FIDAL Lombardia

Cesare Rizzi

tel. 339.2194229

[email protected]

www.fidal-lombardia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *