A Brescia entra in azione Nadia Battocletti con una buona prova ……

FRANCESCO PERNICI MIGLIOR PRESTAZIONE EUROPEA 2021 SUI 600m AI CDS DI CORSA A BRESCIA.CADONO TANTI ALTRI RECORD.

La pista del SanPolino non poteva debuttare al meglio per la prima gara assoluti: risultati incredibili dalle gare di contorno su distanze spurie che riportano magicamente l’atletica bresciana ai livelli tecnici che le spettano di diritto.

Grazie alla perfetta organizzazione del San Rocchino , in collaborazione con FidalBrescia, è andata in scena una eccellente manifestazione con numeri importanti e una gestione perfetta del protocollo sanitario Covid per garantire la sicurezza di tutti.

 

Che fosse una giornata importante lo si è capito subito dai 600m donne dove, a sorpresa, la bresciana Alessandra Bonora (Atl.RodengoSaianoMico ) si imponeva nettamente in 1.31.65 superando l’ altra bresciana Sophia Favalli (Atl.Libertas Livorno ) seconda in in 1.34.02 e bronzo per l’allieva Samira Manai (FreeZone )in 1.37.79.Nota statistica dice che, con questo crono , la Bonora si colloca al 14esimo posto all time delle liste italiane di specialita’,all’11esimo posto mondiale dell’anno e alla seconda miglior prestazione europea del 2021.

Il duello sui 600m maschile, segnava la gran battaglia bresciana con un intenso duello tra Stefano Migliorati (San Rocchino) e il giovane Francesco Pernici (FreeZone) : duello risolto proprio agli ultimi metri con un emozionante sorpasso di Pernici. 1.19.42 era il crono con cui il portacolori della FreeZone si imponeva superando Migliorati che chiudeva in 1.19.86.

Tripudio sulle tribune alla notizia data dallo speaker della miglior prestazione europea dell’anno sulla distanza. Duelli come questi mancavano da troppo tempo a Brescia.

 

Brescia e il Sanpolino sono stati onorati dalla presenza in gara sui 2000m femminile della pluricampionessa azzurra Nadia Battocletti che ha scelto il nostro evento per scaldare i motori in vista della stagione olimpica.

Una corsa sicura della trentina l’ha portata a dominare la prova in 5.59.41, sesto tempo di sempre in Italia sulla distanza e grande risultato anche a livello internazionale. Ottimismo e iniezione di fiducia per la figlia d’arte che torna a Cles pienamente soddisfatta del test bresciano e con ottimismo si preparare ad affrontare le distanze più consone per lei come i 5000m.

Alle sue spalle Matilde Prati (Bentegodi), promettente allieva che chiude in 6.23,86 e Deborah Oberle (Cus Insubria) in 6.24.14. Record italiano master F50 per Simona Prunea (Orecchiella Garfagnana) capace di chiudere in 7.00.35

Un po’ di vento ha condizionato i 2000m maschili dove Samuel Medolago (atl.Valbrembana ) prevale per soli 10 centesimi su Sebastiano Parolini (Gav Vertova )  in 5.13.64

Una prova spettacolare che colloca i due bergamaschi ai vertici delle liste stagionali europee di specialità.

Grosso plauso per i master Luca Leone (Pro Patria) e l’arcinoto Davide Raineri (San Rocchino) capaci di centrare nella stessa gara sia il record italiano mm35 che mm45 sulla distanza.

 

Nei 150m donne successo per Alessandra Iezzi (Bracco) in 18.31 a precedere le portacolori dell’Atletica Brescia Metallurgica S.Marco , Carraro, Almici e Seramondi.

Sulla stessa distanza, al maschile, Federico Manini (atl. Estrada) si impone in 16.09 precedendo il bresciano David Zobbio (SanRocchino), al secondo posto in 16.38 e Mattia Arnaboldi in 16.44.

A completamento del programma di contorno, Giada Pozzato (Atl.Brescia Metallurgica S. Marco) vince l’asta femminile in 3,60m ; Emma Corrado (Bracco) vince il lungo in 5,37m  e al maschile Stefano Peli vince l’asta in 3,50m mentre il salto triplo è ad appannaggio di Victorio Afuye (Atl.Estrada) in 14,53m.

Grandissima partecipazione di atleti per i diecimila metri valido per il campionato regionale e provinciale.

 

Circa 100 i partecipanti alle gare sui 10000m per una manifestazione di grandissimo successo gestita dal comitato organizzatore in maniera egregia per quanto riguarda l’applicazione dei protocolli sanitari anticovid.

Vittoria al femminile per Gaia Colli (Atl.ValBrembana) nell’ottimo crono di 35.05.76 a precedere la portacolori del FreeZone Barbara Bani in 36.07.54, anche al titolo provinciale di specialità, con l’altra portacolori FreeZone Gloria Giudici a completare il podio di giornata in 36.28.17.

29.45.40 e ‘stato l’ottimo tempo che ha permesso al bergamasco Nicola Bonzi (Atl.ValleBrembana) di imporsi nei 10mila maschili e conquistare il titolo regionale. Al secondo posto il milanese Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate) che conquista l’argento di giornata in 29.52.83. Terzo e neo campione provinciale Hicham Kabir (SanRocchino) in 30.08.10

Tra gli allievi vittoria di Miriam Scerra (Pbm Bovisio Masciago) al femminile e il bresciano Loris Cittadini (atl. RodengoSaianoMico) tra gli uomini.

 

Grande soddisfazione per il Presidente CP FidalBrescia Rolando Perri e il presidente del SanRocchino Vittorio Brunetti che, all’unisono commentano “E’ Stato veramente un trionfo e siamo contentissimi dell’esito delle gare. Il debutto a Brescia alla nuova pista non poteva essere sotto stella migliore. Siamo contenti. Ringraziamo tutti quanti hanno collaborato e ci hanno aiutato per una perfetta realizzazione. Bene cosi: esperienza da ripetere.”

Tutti i risultati della Giornata

Articolo tratto dal Giornale di Brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.