David Zobbio torna re dei 300 mt Cadetti da Sulmona e nella 4×100 con Cavalli

Sulmona 09/10/2015 Campionati Italiani Cadetti e  Kinder+Sport Cup 2015 - foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo
La gioia di David Zobbio nella foto di Giancarlo Colombo/Fidal

Torniamo indietro a sabato 10 e domenica 11 ottobre 2015, dove a Sulmona si sono svolti i Campionati Italiani Individuali e per Regioni Cadetti e Cadette. Due giornate indimenticabili per la nostra provincia soprattutto nei 300 mt Cadetti dove il ragazzo di Concesio, David Zobbio dell’Atl. Concesio 2009, ha confermato di essere il numero 1 in Italia, vincendo con il tempo di  35″84 la finale davanti all’altro lombardo Edoardo Scotti (36″26). Partenza molto veloce dei suoi rivali nei primi 200 mt e poi gli ultimi indimenticabili cento metri in progressione di David che si porterà a casa la maglia tricolore. Come se non bastasse, il forte atleta valtrumplino riesce nell’impresa di portare l’oro anche nella 4×100 con la Lombardia con l’altro bresciano Nicola Cavalli (del GS Atl. Rezzato), che ha riscattato la deludente prova negli 80 mt. Complice la squalifica dell’Emilia Romagna e i cambi sbagliati dei favoriti del Trentino e del Lazio, la Lombardia con il tempo di 43″98 riesce quindi ad imporsi nella staffetta maschile. Per gli atleti lombardi ci sono altre medaglie, soprattutto dal mezzofondo. Nei 1200 siepi resiste fino all’ultimo giro al “forcing” di Emma Silvestri delle Marche, ma per Vanessa Campana del Villanuova’70 non riesce l’impresa, comunque soddisfatta della medaglia di bronzo con il tempo di 3’57″22 (3’52″52 per la vincitrice). Nei 1000 mt Cadette gara di testa per le due bresciane Sophia Favalli (Villanuova’70) e Elisa Ducoli (Atl. Vallecamonica), ma il ritmo troppo lento alla fine regala un impensabile titolo alla vigilia all’altra lombarda Laura Pellicoro e arriva solo seconda la favorita Giulia Leonardi dell’Emilia Romagna. Peccato per il terzo posto di Elisa Ducoli. Per l’atleta camuna, restata “intrappolata” negli ultimi 200 metri, buon finale di gara ma non sufficiente per vincere la gara. Comunque sempre medaglia di bronzo. Quinto posto invece per Sophia Favalli. Fenomenale invece la gara dell’atleta di colore del GSO Roè Volciano, Ousseni Bara, nell’Esathlon con il quarto posto finale con 4143 e tanti nuovi personali. Peccato che con la nuova formula si sia aggiunto il Disco, se no sarebbe arrivato il secondo posto, posizione che aveva prima delle ultime due gare. Togliendo il disco è il nuovo Record Provinciale del Pentathlon con ben 3610 punti. Nel Lungo Cadetti bella prova dell’altro forte atleta dell’Atl. Concesio 2009, Ion Soltan, che con un salto di 6.26 mt riesce a piazzarsi al quinto posto finale. Nei 300 mt Cadette arriva il sesto posto posto di Alessandra Bonora (Atl. Rodengo Saiano) che conferma la posizione del 2014, in una gara dominata dalla fortissima Elisabetta Vandi delle Marche. Per Alessandra, che ha dovuto fermarsi quasi un mese ad agosto per un infortunio, tempo finale di 42″00. Nel Lungo Cadette invece è settimo posto per Licia Degiacomi del Nave con la misura di 5.09, peccato per il secondo salto nullo che poteva portarla probabilmente sul terzo gradino del podio. Complimenti a tutti gli atleti bresciani che hanno contribuito al secondo posto della Lombardia nella classifica per Regioni.

Risultati

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.