II MEETING DELLA LEONESSA – MEMORIAL DAVIDE BORONI

II MEETING DELLA LEONESSA – MEMORIAL DAVIDE BORONI
Conferenza stampa
La conferenza stampa che si è tenuta oggi pomeriggio presso l’impianto sportivo “Gabre Gabric” di
Sanpolino, inaugura ufficialmente la seconda edizione del meeting della Leonessa, evento sportivo
che andrà in scena sabato 28 maggio a partire dalle ore 17,00.
Nel presentare l’evento, prende la parola Rolando Perri, Presidente del Comitato Provinciale
FIDAL Brescia, rivelando tutta la sua emozione per l’evento di sabato. “In occasione del II Meeting
della Leonessa avremo qui a Brescia un evento puramente sportivo di altissimo livello, slegato da
impegni istituzionali. Abbiamo costruito un programma volto a valorizzare le prestazioni in cui
auspichiamo risultati di portata nazionale e internazionale.
Sono inoltre orgoglioso di aver inserito, in tale manifestazione, la finale del progetto di atletica nelle
scuole promosso dal nostro comitato (Il ragazzo e la ragazza più veloce della provincia): una
cinquantina di studenti delle scuole secondarie di primo grado correranno condividendo il campo
gara con atleti di elìte, occasione che non capita spesso, soprattutto per i ragazzi delle scuole.
Ringrazio anche gli sponsor, che supportano la nostra attività con fiducia e confido in un’elevata
affluenza pubblico per sostenere le performance Dei nostri atleti.”
La parola passa a Roberto Boroni, presidente dell’U.S. Valtrompia “sono Presidente di questa
società da due anni, dopo averne preso le redini dallo storico presidente Quaresmini. Legare il
memorial di Davide Boroni al Meeting della Leonessa è per noi un grande onore e un importante
riconoscimento per quello che Davide ha rappresentato per la nostra società e per il mondo
dell’atletica. Abbiamo scelto di premiare le tre migliori prestazioni tecniche nel salto in lungo (tra
gara maschile e femminile), con un trofeo appositamente studiato per onorare la memoria di
Davide: il trofeo rappresenta in scala un cippo che è stato installato a Sarezzo e che riprende la
sagoma di Davide intento a correre una staffetta e portare il testimone al traguardo. Inoltre
abbiamo scelto di corrispondere un premio in denaro per i primi tre classificati sempre nel salto in
lungo”.
Interviene Maria Chiara Pellegrini, dell’ufficio stampa e comunicazione della Banca Valsabbina: “La
nostra banca sostiene da sempre lo sport e il territorio, d’altronde continuiamo a essere la banca
dei bresciani e vogliamo dimostrare il legame che abbiamo con il territorio promuovendo occasioni
che arricchiscono il territorio stesso sostenendo i valori istituzionali.”
Il consigliere con delega allo sport del Comune di Brescia Fabrizio Benzoni: “Sono emozionato nel
prendere parte alla prima conferenza stampa che viene tenuta in questa sala. Quando abbiamo
pensato a questo impianto esistevano soltanto un campo incolto, tanti sogni e un iter burocratico
interminabile. I nostri sogni sono diventati realtà e la soddisfazione che nasce da questo
importante traguardo ci ripaga di tutti gli sforzi. La sfida di affidare la gestione di un impianto

sportivo a una federazione è stata vincente, perché ripaga tutti i settori, dal giovanile,
all’amatoriale, fino all’agonistico di alto livello.
Quando lo scorso anno Perri mi ha parlato del meeting, quasi come se fosse un gioco, non
pensavo che si sarebbe arrivati ad alti livelli in così poco tempo. Brescia inizia a entrare nelle
biografie degli atleti come luogo di record e di risultati importanti. E siamo solo all’inizio! Sono
curioso di vedere cosa ci riserverà il futuro”.
Virginio Soffientini, consigliere regionale FIDAL Lombardia: “A nome della FIDAL ringrazio Fabrizio
Boroni per essersi preso questa grande responsabilità di condurre una società importante come
quella della Valtrompia e mi complimento per il suo ottimo lavoro. Colgo questa occasione per
lanciare un allarme: in questo ultimo periodo Brescia ha accolto la crème dell’atletica assoluta e
studentesca. Ma, spostata la cortina dell’alto livello, lo scenario è disastroso: i giovani che fanno
sport sono pochissimi, ma ancor più preoccupante è lo scarso livello motorio che hanno acquisito.
Il mio appello è quello di lavorare insieme, in sincronia per promuovere il binomio sport e salute.”
Prende la parola Monica Buizza, rappresentante dell’Ufficio Scolastico Territoriale IV – Ufficio del
Referente Territoriale per il supporto alle attività motorie e sportive nella scuola: “Ci tengo a
spendere due parole sul progetto scolastico Il ragazzo e la ragazza più veloce della provincia:
nonostante i due anni di stop, che hanno letteralmente azzerato l’intraprendenza sportiva dei nostri
giovani studenti, una ventina di scuole hanno aderito al progetto, con la partecipazione sul campo
di circa duecento ragazzi. Tra questi sono stati selezionati i primi ventiquattro ragazzi e ragazze
per prendere parte alla finale che si terrà durante il meeting.
Un doppio premio per loro, perché potranno prendere coscienza di cosa sia realmente l’atletica e
che cosa significhi condividere il campo con atleti top. Tutto ciò è stato possibile anche grazie ai
loro insegnanti di educazione fisica che credono fortemente nell’interdisciplinarietà dello sport e nel
confronto con le realtà che il territorio offre.”
Infine, a concludere l’incontro, l’intervento di Alberto Stretti, consigliere Fidal Brescia, per
presentare l’aspetto tecnico della manifestazione: “Questa edizione del meeting avrà un’elevata
partecipazione di atleti bresciani, e in certi casi alcune gare sono state costruite appositamente per
loro.
In campo femminile da tenere d’occhio i 200m in cui vedremo all’opera le due promettenti velociste
bresciane Alessia Pavese (Aeronautica) e Anna Polinari (C.S. Carabinieri). Nei 400m assisteremo
a uno strepitoso duello tra le giovani bresciane Alessandra Bonora (Bracco Atletica) Alexandra
Almici e Alessia Seramondi (Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco). Contro di loro Ilaria
Burattin (Cus Pro Patria Milano), diretta antagonista.
Sulla distanza degli 800m la giovanissima atleta etiope Mebriht Mekonen, ancora allieva, cercherà
di abbattere il muro dei due minuti, avendo come diretta avversaria la trevigiana Irene Vian (Atl.
Riviera del Brenta).

Elena Carraro dell’Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco proverà, sulla pista di casa, a
continuare la sua stellare progressione sui 100m hs.
Per quanto riguarda le gare maschili, Giovanni Filippi (La Fratellanza 1874) e Francesco Pernici
(FreeZone) daranno spettacolo con un interessante duello bresciano sugli 800m; contro di loro il
bergamasco Abdelhakim Elliasmine (Atl. Bergano 1959 Oriocenter) e il burundiano Eric
Nzikwinkunda faranno una gara da cardiopalma.
Il 3000m sarà uno dei piatti forti della kermesse e avrà il faro puntato sull’etiope Addisu Yihune già
vincitore lo scorso inverno del cross del Campaccio e autore di domenica scorsa a Grosseto di un
13:02.10 sui 5000m. Contro di lui ci saranno tre giovani connazionali, che lo aiuteranno a lanciare
la gara su ritmi da elìte internazionale.
Infine nel salto in alto il bresciano Christian Falocchi (Fiamme Oro Padova) sarà il favorito in una
gara maschile che vedrà come avversari tutti i migliori protagonisti di specialità del nord Italia.
Non mi resta che invitarvi ad assistere a quello che si preannuncia uno spettacolo di altissimo
livello.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.