Un weekend targato Atletica Brescia 1950 Ispa Group. Polinari – Torrisi sui 60, Mihalescul nell’alto.

Un weekend di passaggio si è appena concluso per le gare indoor, che si sono disputate tra sabato e domenica, sulle piste coperte della penisola, le quali sono state in grado di ospitare anche a questo giro oltre 6000 atleti.

Tra le protagoniste dei due giorni di gare troviamo assolutamente in grande spolvero, Anna Polinari (Atletica Brescia 1950 Ispa Group), la veronese sui 60 metri a Padova, si porta a casa la competizione sulla breve distanza, con 6.67, dopo aver corso già in batteria un buon 7.73. Dopo questa prova il personale rimane a sei centesimi, ma avrà tempo e modo per poterlo agguantare e magari migliorare, già nelle prossime due settimane, che anticipano i Campionati Italiani.


Terzo posto nei 3000 per l’allieva della Free Zone, Elisa Franzini con 11:11.20.
Parlando di protagoniste sempre Atletica Brescia, nel salto in alto, il terreno di caccia è sempre di Rebecca Mihalescul con un altro ottimo piazzamento al di sopra del personale dello scorso anno, ma un centimetro meno di sette giorni fa. Per lei arriva 1.76, in grado di scavalcare, anche l’esperta Rebecca Pavan. Tre tentativi alla “misura d’elitè” di 1.80, sfiorati soltanto, ma la strada è quella giusta.


Torna in pista anche la leonessa in bianco blu, Alice Rodiani, nel triplo, dove soltanto due settimane fa, ha sfiorato la misura dei 12 metri, che questa volta abbatte senza neanche troppe difficoltà al secondo salto, per chiudere poi al sesto con 12.27, classificandosi al terzo posto.
Doppio quarto posto nel peso per l’Atletica Brescia, con l’Under23, Tatiana Corso grazie ad una spallata da 12.14, e l’allieva Simona Marrale con 11.38.

Tra gli uomini, ottima prova nei 3000 metri per il classe ’99 della Free Zone, Francesco Alliegrio, capace di macinare la distanza con un eccellente 8:45.41, che gli vale il nuovo primato personale, aggiornato dopo due anni, da quello precedente realizzato a Salò.
Centra il minimo alla seconda uscita Oscar Maifredi dell’Atletica Chiari sui 60 ostacoli, già in batteria con 8.52, che gli permette di strappare il pass per Ancona tra gli Under23. Tempo che gli vale, ovviamente anche il primato personale sugli ostacoli alti.
Miglioramento indoor per il neo arrivato in casa Virtus Castenedolo, Pietro Facchin con un ottimo 13.78, che gli vale il quarto posto di gara, e il Pd indoor di cinque centimetri del 2017.
Quarto posto anche nel getto del peso assoluti per Marco Pavoni (Atletica Chiari), con 11.44, ancora lontano dalla miglior forma fisica.

Nel frattempo ad Ancona, Chiara Torrisi (Atletica Brescia), l’azzurrina di Eskilstuna e Bydgoszcz, sui 60 metri apre la stagione con un 6.68 in batteria, migliorato poi di un centesimo in finale, classificandosi al sesto posto.
A Firenze la compagna di squadra Roberta Molardi durante la prima prova del Campionato Invernale di lanci, nel giavellotto si porta a casa la gara con un 39.17, rimediato al quinto tentativo.

Ci aspetta la settimana prossima, il grande appuntamento lombardo con i Campionati Regionali Assoluti Indoor, di Bergamo, Saronno e Alzano Lombardo.

Dominique Rovetta per Fidal Lombardia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *