I 50 ANNI DI VIRTUS CASTENEDOLO

Raggiungere il mezzo secolo di vita è sicuramente un grandissimo traguardo e quindi va festeggiato con tutti coloro che l’hanno vissuto con te

Domenica 24 Novembre 2019, resterà una data da ricordare per gli sportivi che seguono le vicende agonistiche di Atletica Virtus Castenedolo.

Per festeggiare i 50 anni di attività, infatti,  il Presidente Giulio Lombardi e tutti i suoi collaboratori hanno preparato un evento  che difficilmente si potrà dimenticare.  Il Teatro Ideal di Castenedolo è la location scelta dagli organizzatori per i festeggiamenti.  Ospiti della Festa l’indimenticabile Sara Simeoni,  suo marito e tecnico Erminio Azzaro, la saltatrice Sandra Dini, il triplista Dario Badinelli ed il saltatore Daniele Pagani. A rappresentare la Fidal la consigliere nazionale Liana Calvesi, il Vicepresidente di Fidal Lombardia Roberto Goffi ed il Presidente onorario di Fidal Brescia Giuseppe Portone. Per il CONI la Presidente della sezione di Brescia Tiziana Gaglione.

Filmati e racconti hanno ripercorso i 50 Anni di attività della società ai quali hanno fatto seguito le premiazioni. Tantissimi gli atleti e le atlete che sono salite sul palco a ricevere il ricordo della loro appartenenza alla società biancoverde.  Tutti hanno voluto riconoscere al coach Erminio Rozzini

la capacità di aver saputo essere una delle colonne portanti del gruppo, grazie alle eccezionali doti di comunicatore, di coach e di AMICO.

Un commosso Giulio Lombardi ha portato il proprio saluto a tutti i presenti, ringraziando tutti coloro che hanno collaborato e contribuito alla vita del sodalizio castenedolese.

Il clou della mattinata è stata la premiazione degli  ATLETI DEL CINQUANTESIMO.

Al femminile, l’atleta più votata è la velocista Palma Beccalossi detentrice ancora oggi dei Record Sociali Assoluti sui 100 e 200 mt, mentre in campo maschile lo scettro è andato al martellista Alessandro Beschi.  L’atleta, visibilmente commosso al momento della premiazione,  ha voluto dedicare la  vittoria al coach Silvano Ragnoli “IURO”.

Al termine della cerimonia, il pranzo che ha chiuso una bellissima giornata di festeggiamenti.

Lunga vita alla Virtus Castenedolo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *