Taini e Seramondi, da Nave con furore; ottimi risultati ai Campionati Provinciali Assoluti

Direttamente dalla Brixia Atletica arriva il miglior risultato tecnico della due giorni di Gavardo Sera, all’insegna dei Campionati Provinciali Assoluti che sono andati in archivio anche per quest’anno. Lei è Silvia Taini, mamma e insegnante, che nella prova secca dei 100hs, ultima tappa prima delle Universiadi dà spettacolo sotto la tribuna con un eccellente 13.58, che le vale il secondo miglior risultato di sempre. Eccellente anche Sara Balduchelli (Bracco Atletica), sotto i 14” con un probante 13.93.  Sfida interna per le Junior, Alice Muraro e Elena Carraro (Atletica Brescia Ispa Group) con 14.14 e 14.21. Per Elena arriva l’ennesima maglia azzurra, dopo quella indoor di quest’anno. La giovane atleta dovrà riscattarsi dopo la caduta dello scorso anno che l’ha obbligata al ritiro prematuro dalla competizione internazionale. Continua il momento di forma strepitoso di Alessia Seramondi, sul giro di pista, sia con che senza barriere. Per lei doppietta assoluta al secondo anno di categoria, fresca di convocazione EYOF a Baku sui 400 ostacoli. Martedì durante la prima giornata ottiene 1:01.28, pareggiando di fatto il tempo di Agropoli con cui ha vinto gli italiani. Mentre sui piani, abbassa di quasi un secondo, il risultati di Chiari, ottenendo il nuovo PB a 56.66, che le permette di diventare fin da subito una delle migliori quattrocentiste bresciane di sempre. Sempre Atletica Brescia, arriva un altro risultato oltre i 900 punti anche per Natalina Capoferri nel suo lancio del disco con un “normale” per lei 43.51. Dietro di lei, la compagna di squadra Veronica Rossetti, ormai stazionata su buonissimi livelli, raggiunge i 40.30, all’ultimo tentativo, come spesso ci ha abituato. Fa doppietta al maschile Lorenzo Copeta (Virtus Castenedolo) nei 100 e 200, con 11.07 e 22.27. Il tempo sui 200 rappresenta il suo SB, e il secondo migliore di carriera. Tra le promesse vince Vanni Picco Akwannor(Atletica Chiari) con 22.59, che si aggiudica il lotto bresciano tra i 400 con 49.23. La gara sul mezzo giro di pista la vince Tonna Lorenzo in 21.53. Eccellente anche l’ormai italo-americano, Stefano Migliorati (C.S.S Rocchino), che vince in 1:50.94 gli 800, lasciando la polvere agli avversari, sopraggiunti dopo quasi tre secondi. Sempre in pista, ottiene il miglior risultato personale Alessandra Bonora sui 200 metri, con il primo sub25 di carriera, grazie al 24.76 con cui si porta a casa il titolo. Anche per lei maglia azzurra a Boras sulla staffetta 4×400, ma soprattutto nei 400 individuali. 24.18 di Rebecca Borga per vincere la gara. Il salto in alto è di Irene Romano (Virtus Castenedolo) in assoluta scioltezza e solitudine. Gran salto di Maria Teresa Rossi che si aggiudica la competizione con 1.81. Alessia Boroni (Atletica Valtrompia), vince il titolo all’ultimo salto nel lungo con 5.31, scostando dal primo gradino del podio Joan Adu (Virtus Castenedolo) che si ferma a 5.27  eHolynForson (Atletica Rezzato) a 5.20. Vittoria oltre i sei metri per Sofia Zanotti con 6.01. Alessandra Melchionda (Atletica Brescia)si porta a casa l’oro nel giavellotto con 40.04.
Lo sprint puro se lo aggiudica KaboFatoumata (Atletica Carpenedolo) con 12.23 ottenuto in finale. Grande tempo di Roberta Vignati della Free Zone che chiude i 1500 con un eccellente 4:42.12. 11:01.44 nei 3000 siepi per Vanessa Campana (Atletica Brescia).
Vicina ai 12 metri Katia Zani, sempre Atletica Brescia nel salto triplo con 11.94.
Al maschile vince il titolo il più accredito Davide Papa (Atletica Rezzato) in 14.23 con due soli salti validi. Nel lungo invece Guene, che dopo aver rafforzato il salto in casa a Carpenedolo, si porta a casa il titolo provinciale in 6.55. La doppietta nelle due gare invece va al bresciano, naturalizzato Cus Pro Patria, Dominique Rovetta con 7.03 nel lungo e 15.01 nel triplo. Double anche per Stephen Asamoah (Virtus Castenedolo) con 39.43 nel lancio del disco e 15.61 sui 110 con ostacoli. Dalla Sportiva Vighenzi Padenghe, Stefano Goffi si aggiudica i 3000 siepi, in 9:42.86. Sulla stessa distanza, ma senza le siepi vince Enrico Vecchi (Rodengo Saiano) in 8:43.33, mentre sotto i quindici minuti nei 5000 troviamo il compagno di squadraAbdellatifBatel con 14:55.64.
I prossimi appuntamenti sono tutti azzurri, tra Campionati Europei Under23, Unversiadi a Napoli, Campionati Europei Under20, e rimanendo in regione i Campionati Regionali Assoluti.

Dominique Rovetta per Fidal Brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *