Super Favalli, d’oro nei 1000 Indoor Allieve ad Ancona; 4 podi per i colori bresciani

Sophia Favalli

Campionati Italiani Allievi di grande spessore per alcuni elementi di spicco bresciano, come Elena Carraro, Ion Soltan entrambi della Brixia, Tommaso Reffo della Virtus Castenedolo e Andrea Dall’Olio del Chiari. Bellissima la gara di Andrea che nel salto con l’asta vince una splendida medaglia d’argento con un salto favoloso a 4.70 (879 punti assoluti, a livello di punteggio il migliore) che ottiene anche al primo tentativo dopo aver rischiato l’eliminazione a 4.45. Per lui record personale migliorato di 10 centimetri e stagionale di 20. Daniele Bianchi prosegue la sua tradizione di astisti dopo gli acuti di Mauro Moletta e Luca Peggion negli anni passati.  Tradizionalisti anche gli atleti della Virtus Castenedolo con Erminio Rozzini che porta quasi sul podio un altro atleta della “scuola salto triplo”. Il giovane in questione è Tommaso Reffo,con un biglietto da visita per questi campionati con un salto molto vicino ai 14 metri e che al secondo tentativo decide di varcarli per la prima volta nella sua giovanissima carriera con un gran 14.14, che gli regala il quarto posto in Italia Under18.  Il triplo non è l’unica specialità di spessore in casa Virtus, ma troviamo anche i 60 ostacoli con Joan Adu, settima in finale con 8.96 nella gara con lo spessore tecnico medio più alto di questi italiani allievi. Joan in batteria ha saputo correre anche in 8.84 avvicinando il Pb.  Grande protagonista di questa finale è stata senza dubbio Elena Carraro autrice di una MPI sui 50 ostacoli un mese fa. Per l’atleta allenata da Andrea Uberti arriva la prima medaglia d’argento Under18 con il crono di 8.62, uno dei migliori tempi di sempre nelle graduatorie All Time di categoria. Sopraffatta soltanto da una splendida Veronica Besana, si mette alle spalle un atleta del calibro di Larissa Iapichino. Personale migliorato di cinque centesimi.  Per la Brixia arriva la seconda medaglia ad opera di IonSoltan che dopo l’oro da cadetto torna sul podio con una prestazione delle sue, 7.05. Allenato da Giorgio Federici la sua scalata anno dopo anno continua e dopo il gran salto ai regionali indoor trova al quinto tentativo la grande prova di carattere già dimostrata in passato. Primo bronzo per lui e quasi minimo dei Campionati Europei Allievi (7.10), di Gyor in Ungheria. MVP assoluta per questo inizio di stagione è SophiaFavalli della Free Zone; a lei la palma di migliore atleta Allieva bresciana, dopo un altro splendido oro nei 1000 metri, bissando quello dello scorso anno. Salire sul gradino più alto del podio per Sophia non è altro che una consuetudine ormai, dopo le eccellenti prestazioni a cui ci ha abituati da quando è cadetta, ma non dimentichiamo che essere il più forte (la più forte in questo caso) non è mai facile e che vince solo un atleta; questo a riprova di quanto questa atleta stia crescendo negli ultimi anni, grazie anche al suo tecnico, papà Martino Favalli. Per lei quest’anno arriva il tempo di 2:58.08 in volata insieme a Caldarini. Al termine di questi campionati italiani troviamo l’Atletica Brescia al settimo posto nella classifica a squadre indoor al femminile, mentre la Brixia rimane lontana al 42esimo. In campo maschile sempre Brixia al 14esimo e l’Atletica Chiari al 24esimo.

Rovetta Dominique per Fidal Brescia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *