PizTriVertical 2015 a Malonno: vince Mamo, titoli tricolori a Samanta Galassi e Francesco Puppi

PizTri2015PIZ TRI VERTIKAL DONNE: è Samantha, è tricolore!
Ore 10:30 del 18 luglio 2015 puntuale start della gara riservata alle categorie Femminili: protagoniste subito in palla e senza nessuna disputa tattica. La davanti a fare il ritmo l’annunciata Samantha Galassi (La Recastello) con Alice Gaggi(Runner Team ’99) all’inseguimento e Denisa Dragomir (Valetudo – La Sportiva) a controllare le avversarie. Nel primo tratto di selezione, presso il pratone in località “Casgiola” arriva la sgasata forse decisiva della Galassi che da li non si volterà più indietro andando ad incrementare il vantaggio oltre il minuto per presentarsi sullo spettacolare muro finale con un margine sufficiente a poter concludere gli ultimi metri della sua fatica abbozzando un festeggiamento incredulo. Si compie cosi il destino di questa brava scalatrice rubata al ciclismo professionistico, al termine di un percorso di crescita costante che l’ha proiettata in un trienno ai vertici della specialità Vertikale Azzurra. Staccata di 1’30” chiude al 2° posto Alice Gaggi(Runner Team ’99) che oltre ad un argento cala sul tavolo la pesante candidatura al titolo di combinata in vista del FlettaTRAIL di domattina. Denisa Dragomir (Valetudo – La Sportiva) conferma la poliedricità che la distingue e sigilla il podio di giornata fermando il crono a 45’53”, con 2’11” di gap. Chiudono la top five di giornata Ornella Bosco(Libertas Forno) 4^ e Sara Bottarelli (Freezone).
PIZ TRI VERTIKAL UOMINI: Bum Bum Petro Mamo, ma la favola è Francesco Puppi!
Nella gara uomini un plateau di assoluta eccellenza aveva lasciato presagire una gara dai risvolti davvero appassionanti, cosi è stato con l’assolo dirompente di “Bum Bum Dinamite” Petro Mamo, il ragnetto Eritreo ha preso da subito a tessere la tela, con il solo Bernard Dematteis (Corrintime) inizialmente capace di rispondere colpo su colpo. Il treno iniziale sfilava al Tomel con Tommaso Vaccina (Cambiaso Risso) in 3^ posizione. Ma da lontano partiva la rimonta incredibile di Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana) che dopo il passaggio al Cap di Landò gettava definitivamente la maschera e sul muro finale ricamava un impresa da raccontare ai nipotini. Lo strappo finale risultava fatale a Dematteis che non riusciva più a ricongiungersi e consegnava cosi a questo talentino il titolo di Campione d’Italia 2015. 34’35” il crono di un dominante Petro Mamo, 35’39” quello di un incredulo e felice Francesco Puppi (Campione d’Italia), 3^ piazza per Berny Dematteis e crono fermo a 35’51”. Tommy Vaccina gestiva la parte finale guardandosi soprattutto alle spalle, per lui nessun patema per chiudere 4° assoluto e bronzo italiano. Bene in ottica combinata il Rumeno Gyorgy Szabolcs (Valetudo – La Sportiva) che regolava le due vere sorprese di giornata: lo junior meraviglia Davide Magnini (Valli di Non e Sole) 6° e Mattia Scrimaglia (GS Genzianella) altro giovane di belle speranze, 7° davanti a tanti veterani. Un bel successo di pubblico, una mattinata di grande corsa in montagna ed un esperimento decisamente riuscito per l’US Malonno che questa sera aspetta tutti in Piazza delle Repubblica per le premiazioni ufficiali ed il VERTIKAL PARTY: carne alla griglia, pizza, musica, sfilate di moda, e la presentazione attesissima del FlettaTRAIL 2015, perché a Malonno la corsa in montagna …NON SI FERMA MAI !

UFFICIO STAMPA UNIONE SPORTIVA MALONNO – ALEX SCOLARI

20150719_PiztriVertical_Malonno-risultati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.