LA RAPPRESENTATIVA DEL FRIULI – VENEZIA GIULIA REGINA DEL PRIMO TROFEO CITTA’ DI BRESCIA

0 1014

1° maggio 2023

Un grande successo per quella che possiamo definire l’edizione zero del Trofeo Città di Brescia: il comitato FIDAL Brescia ha dato vita ad una vera e propria innovazione sportiva, coniugando il format delle riunioni per rappresentative, solitamente dedicato alle categorie giovanili, con le aspettative che gli atleti U18 e U20 hanno sulla loro performance sportiva: tradotto in numeri sono state accolte quattordici rappresentative, tantissimi atleti, numerosi minimi per i campionati italiani di categoria e un’incontenibile voglia di mettersi alla prova per far primeggiare la propria provincia.

Le condizioni meteorologiche sono state favorevoli, nonostante la minaccia di pioggia abbia imperversato per tutta la durata delle gare.

Non potevano mancare le principali autorità dell’amministrazione comunale, vicine al mondo dell’atletica leggera: l’On Fabrizio Benzoni, consigliere del Comune di Brescia con delega allo sport è soddisfatto nel vedere tutti questi giovani che celebrano con una grande festa Brescia capitale dello sport, e si augura che il trofeo diventi un appuntamento costante nel calendario sportivo bresciano.

Entusiasmo condiviso dall’assessore ai lavori pubblici della città Valter Muchetti: “Questo evento rappresenta un’ulteriore dimostrazione da parte di Fidal Brescia di essere attrattiva di iniziative volte a rafforzare il territorio. In particolare, l’impianto di Sanpolino, che si trova in una zona periferica della città, vuole dare un nuovo volto a quest’area, che diventerà ancora più al centro dell’interesse sportivo al termine della realizzazione dell’impianto indoor. Il Comune di Brescia è orgoglioso di camminare a fianco di Fidal per nuove sfide, nuovi obiettivi e nuovi risultati insieme”.

Fabio Capra, assessore all’ambiente del Comune di Brescia, conclude sottolineando la peculiarità di questa iniziativa dedicata ad un così grande numero di ragazzi provenienti da tutto il nord Italia. Un’ulteriore conferma che la scelta di investire nell’impianto indoor è una scelta vincente. Sono stati fatti numerosi investimenti per l’atletica leggera, tutti meritatissimi.

Presenti sul campo gara Luca Barzaghi, vicepresidente FIDAL Lombardia, che ha portato i saluti del presidente Gianni Mauri, e Gianpaolo Riva consigliere regionale FIDAL Lombardia.

I RISULTATI

Il podio per rappresentative abbraccia ben tre regioni: il Friuli-Venezia Giulia, con cinque ori conquistati, non ha rivali e corre a prendersi la Vittoria Alata travolgendo la pista in un festoso corteo. Secondo posto per la rappresentativa del capoluogo di regione Fidal Milano, mentre il terzo gradino del podio ha il sapore piemontese di Fidal Torino. Quarto posto per la rappresentativa ospitante.

Tra tutte le splendide prestazioni degli atleti in gara spiccano importanti risultati sia in campo femminile che maschile.

Junior F – Sui 400m Marta Amani (Milano / Cus Pro Patria Milano) non ha rivali, guadagnando un buon vantaggio fin dai primi metri: per lei un tempo molto vicino al muro dei 54 secondi (54.28); i 100m sono stati conquistati da Anna Maccagnola (Brescia / Atletica Brescia 1950)  con il tempo 12.32, a soli 5 centesimi da Makissia Bamba (Bergamo/ Atletica Pianura – 12.37). Nei 100hs Giulia Franzella (Friuli VG/ CUS Trieste) sigla la vittoria con il tempo di 14.22 mentre nel salto in alto Aurora Vicini (Parma / CUS Parma) sale sul primo gradino del podio con la misura di 1,75.

Junior M – I 100m sono appannaggio di Nicolo’ Salaris (Como – G.s. Bernatese) con il crono di 10.82; Daniel Olish Okoluku (Milano/C.B.A. Cinisiello Balsamo) è il re dei 110hs con il tempo di 14.45, lasciandosi alle spalle Daniele Lanzini (Sondrio/Centro Olimpia Piateda – 14.60) e Stefano Demo (Torino/Atletica Canavesana – 14.85). Matteo Sioli (Milano / Euroatletica 2002) domina in solitaria il salto in alto, chiudendo con la misura di 2,05.

Allieve – la gara dei 200m ha visto protagonista Rebecca Rinaldi (Friuli VG / Atletica Brugnera) che chiude in 24.66 davanti a Maddalena Nardi (Verona / Atletica Verona ASD – 24.85).

Allievi – 200m di livello anche in campo maschile con la vittoria di Leo Oumar Domenis (Friuli VG / Trieste Atletica – 21.99)

Capitolo a parte meritano le staffette 4×100 donne, gara finale del ricco programma tecnico, in cui abbiamo visto tempi decisamente al di sopra della media. La composizione del quartetto prevedeva l’inserimento di due atlete U10 e due atlete U20. Supremazia del Friuli-Venezia Giulia con Lucchese, Rinaldi, Marzura e Fanzella in 48 secondi netti, che si impone su Bergamo (Gamba, Bamba, Pizzocheri e Ndiaye – 48.86) e Verona (Cordioli Gottardi, Montresor e Nardi – 48.98). Bravissimi anche i ragazzi delle staffette maschili con la vittoria di Como-Lecco con Sangiorgi, Dell’Acqua, Salaris e Scaccabarozzi (42.70).

“Stanchi, ma felicissimi e pienamente soddisfatti – commenta Rolando Perri, Presidente FIDAL Brescia. Insieme al mio staff siamo riusciti a mettere in piedi un evento che desideravo da molto tempo. Sicuramente il 2023, con la nostra città capitale italiana della Cultura insieme a Bergamo, ha dato la spinta giusta per intraprendere questo progetto, che si è rivelato vincente. Speriamo che tutti i partecipanti abbiano potuto assaporare questa giornata di sport e di buoni valori”.

Dopo aver superato a pieni voti questa giornata, tutto lo staff si prepara per l’evento clou del mese di maggio, ossia i Campionati Italiani Assoluti dei diecimila su pista, che andranno in scena qui al Gabre Gabric domenica 7 maggio.

 

Risultati completi cliccando QUI. 

Foto Davide Vaninetti / Fidal Lombardia

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *