Ad Ancona è Gosio show, Pernici vince l’oro agli Under18

E’ Paolo Gosio (Atletica Vallecamonica) la star bresciana che si è distinta ad Ancona durante i Campionati Italiani Allievi, aggiudicandosi un titolo di spessore con un tempo estremamente internazionale.
Eccezionale fino dalle prime battute in mattinata, quando già in batteria ha saputo macinare la gara in 7.86, andando di fatto ad abbassare il proprio limite personale. Pareggia il tempo anche in semifinale dopo un buonissimo inizio.
Vince l’oro nel turno più importante con il crono di 7.89, correndo ben tre volte sotto il 7.9”, impresa riuscita a pochissimi atleti finora durante un campionato italiano Under18.
Al rientro per le gare estive lo aspettano i Campionati Europei a Rieti, come obiettivo stagionale, dove potrà migliorare già i buonissimi risultati rimediati lo scorso anno.
Bellissima prova anche quella di Francesco Pernici della Free Zone, capace di aggiudicarsi gli 800 metri in sala, dopo una gara serratissima per le prime quattro posizioni. Il tabellone finale recita 1:58.63, riuscendo a spuntarla sugli inseguitori negli ultimi metri, staccando anche leggermente i pretendenti.


Conferma per entrambi i giovani, il primo accredito della gara, anche se poi la competizione riserva sempre delle sorprese.
Sorpresa in “negativo” per Alessia Seramondi (Atletica Brescia Ispa Group), che costretta da una non esaltante prova nel primo turno, si ritrova in prima corsia (non eccellente se si parla di indoor), costringendola a non risparmiarsi nel primo giro, pagando nei 100 metri conclusivi, che la porteranno comunque a tagliare il traguardo al secondo posto, migliorando anche il personale, ma facendosi sfuggire un titolo che forse, in una corsia migliore, ad oggi, probabilmente staremmo parlando di una gara molto diversa.
Bella prova di Anna Maccagnola (Atletica Lontano) nei 60 metri, molto precisa nei tre turni con il miglior crono, realizzato in semifinale a 7.81 e il “peggiore” in finale con 7.83. Arriva per lei un sesto posto conclusivo, e secondo tra le sue coetanee.
Terzo posto per il quartetto dell’Atletica Brescia, rappresentato dalla già famosa Seramondi più la compagna ostacolista, Marta Braghini, Ludovica Trabona e Sara Vincenzi con il tempo di 1:44.86. Ottavo posto per Martina Cottali, sempre Atletica Brescia sui 60 ostacoli in 9.06 (9.00 in batteria).
Continua a migliorarsi anche Stefano Zotti (Atletica Chiari) nel salto triplo, riuscendo a trovare un 13.80 al primo salto, che gli permetterà di raggiungere la sesta posizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *