Lanci a Mariano Comense, è subito sinfonia Capoferri

Inizia a Febbraio la stagione dei lanciatori con la prima prova regionale dei Campionati Italiani Invernali di Lanci, con la corsa ai primi posti a livello nazionale.

Il primo scoglio da superare è Mariano Comense, dove numerose bresciane si sono messe in luce in questo atteso primo appuntamento.

Su tutte spicca il nome della discobola dell’Atletica Brescia Ispa Group, Natalina Capoferri, con un poderosissimo 52.38, e una serie davvero invidiabile, dove il peggior lancio misurato franava a 49.53. La miglior misura prende ancora più valore in quanto la veterana azzurra, non lanciava così da due stagioni “invernali”, guadagnandosi inoltre anche la miglior prestazione italiana dell’anno.
Natalina si diletta anche nel getto del peso, riuscendo ad ottenere il secondo lancio di gara, con un buon 12.09, ottenuto nelle due prove centrali. Anche in questa sua seconda specialità si ritrova nei primi posti dello stivale, in settima posizione.

Entusiasmante la gara del giavellotto assolute che ha visto protagonista Delia Fravezzi (Atletica Brescia), con un miglioramento monstre.
Vince la sfida con Milani (seconda con 42.55), all’ultimo tentativo con 42.67 dopo aver trovato il personale anche nei cinque lanci precedenti. Dopo questa prova di carattere si insedia al sesto posto della graduatoria italiana e al secondo di quella Under23.
Da notare come nella scorsa stagione, durante la sessione invernale la giovane ex clarense lanciava “soltanto” 35.73.

Pesante “lancio in avanti”, per la compagna Agata Gremi, ormai di consolidata esperienza nella specialità del lancio del martello, che alla quarta prova di gara, si destreggia con una bordata da 54.79, consegnandole il secondo posto, con anche un altro lancio da 54.27. Palesa un’ottima forma fisica in vista degli Italiani, che la vedranno partire dal quinto posto se chiudessero oggi le iscrizioni.

Ottavo posto per l’Atletica Chiari con Marco Pavoni nel getto del peso (11.20) e per la Virtus Castenedolo con Massimo Rizzello nel disco (34.60)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *