Asamoah, l’Asso delle Multiple; ottimi miglioramenti per Guizzetti e Taini

Linda Guizzetti

Dopo un primo weekend in scioltezza, entra nel vivo fin da subito la stagione al coperto 2019, con tantissimi acuti, tra le categorie assolute. L’uomo di punta del fine settimana è proprio il gioiello della Virtus Castenedolo, Stephen Asamoah nell’Eptathlon a Padova, con il nuovo personale ritoccato di addirittura 713 punti (circa una gara conclusa, anche discretamente). Questa volta ottiene 5123 punti mettendosi alle spalla del giovane appena passato Senior, Zanatta della Silca Ultralite. Stephen non sbaglia nulla nel lotto delle sette gare portandosi subito in vantaggio con il duo 60 metri – Salto in lungo dove ottiene, 7.23 e 6.86. Poi arrivano una serie di personali, nel peso con 12.72, negli ostacoli con 9.07 e nell’asta 4.00 per quanto riguarda l’indoor (all’aperto ha 4.20). Per chiudere 1.98 nell’alto e 2:50.76 sui 1000. Dopo il bellissimo 2019 chiusosi in crescendo, riprende immediatamente da dove aveva lasciato, mirando al grande appuntamento di fine mese, sempre sulla stessa pista con gli Italiani Assoluti; sempre con l’obiettivo di finire nuovamente sul podio, anche se non sarà facile. Da Padova, riesce a distinguersi anche la Junior Alessandra Bonora della Rodengo Saiano sui 200 sabato con 25.24, e sui 400 la domenica con 56.73, sicuramente in rodaggio in vista delle prossime gare che l’aspettano. Grande vittoria nei 1500 per Vanessa Campana dell’Atletica Brescia in 4:41.05 siglando il nuovo personale indoor, di tre secondi. La settimana scorsa l’abbiamo annunciata e Alice Rodiani non si è fatta attendere troppo, presentandosi in pedana nel lungo e balzando al secondo posto grazie al 5.67 ottenuto al quinto tentativo. Anche per lei personale, migliorando quello del 2016, sempre al coperto. Torna sulla sua distanza Sophia Favalli, nuova leva della Quercia Trentingrana sugli 800 metri in 2:13.92. Da Aosta arriva un acuto pazzesco sugli ostacoli di Linda Guizzetti. La portacolori della Cus Pro Patria Milano si divora il Pb due volte consecutive, in batteria con l’8.58 e poi in finale, dopo una partenza lampo in cui riesce a tenere testa a Luminosa Bogliolo; chiude la distanza in 8.46 migliorando di 14 centesimi il tempo realizzato lo scorso anno ad Ancona. Corre anche la gara senza ostacoli, riuscendo a far segnare sul tabellone un buonissimo 7.72. A Saronno, si mette in luce Gaia Pedreschi (Atletica Brescia) sui 60 piani realizzando il miglior crono delle batterie in 7.78, peggiorandolo di un solo centesimo in finale, mettendosi al collo però l’argento. Bella prova di Oscar Maifredi sui 60 ostacoli, vincendo la gara in 8.34 e migliorando il suo personale di 19 centesimi. Scalda i motori a Parma, Andrea Federici, neo acquisto della Biotekna Marcon sui 50 metri con un sontuoso 5.94 in finale, dopo un primo 5.97 in batteria.  Contro le sorelle Comini si ritrova ancora una volta, Silvia Taini della Brixia Atletica, che segna il nuovo Pb sulla distanza dei 60 ostacoli con 8.59 migliorando anche lei come Guizzetti il tempo ottenuto ad Ancona. La giovane mamma ostacolista, migliora anche il crono sui 50 piani in 6.68. Si dimostra subito veloce la Junior Elena Carraro da poco bianco blu, Atletica Brescia in 8.75, ottenendo fin da subito il Minimo dei Campionati Italiani Assoluti. Nel frattempo si sono svolti i Campionati Provinciali Ragazzi e Ragazze a Castenedolo, con le bellissime vittorie al maschile di Dawit Maffazioli della Motus Castegnato sui 60 piani in 8.54, Simone Festa (Atletica Chiari) nel lungo con 4.29, mentre al femminile vince la prova di velocità Arianna Toselli della Robur Barbarano in 8.74. La gara nella sabbia la spunta Leda Occhino, atleta di casa all’ultimo salto con 4.07.

  • RISULTATI TOP DEL WEEKEND
    Stephen Asamoah, Eptathlon – 5123 Punti
    2. Linda Guizzetti, 60 Ostacoli – 8.46
    3. Andrea Federici, 50 Piani – 5.94

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *