45^ Diecimiglia del Garda: vincono i keniani Kipchumba e Mukandanga

L’arrivo di Batel, secondo

Domenica 5 Agosto si è svolta una gara storica a Navazzo di Gargnano: la Diecimiglia del Garda. Una distanza anglosassone per una competizione longeva che annovera tra i partecipanti nomi divenuti nel tempo illustri per l’atletica. Sabato vi era stato il prologo con la seconda edizione della Caminàa Storica Trail, corsa di 29.5km dal tracciato impegnativo con 1610 metri di dislivello positivo, sviluppata nel Parco Altogarda. La vittoria è andata all’atleta bresciano Claudio Chiarini, Bergamo stars Atletica, che conclude la sua fatica in 3h00’4”. Al secondo posto, staccato di dieci minuti, arriva il veronese Massimiliano Turco, Giancarlo Biasin Illasi ASD. Marco  Prudenti conquista il terzo posto in 3h23’23”. Tra le donne vince Emanuela Galvani, Atl. Gavardo ’90 Lib., in 3h52’15”. Completano il podio due atlete della Libertas Vallesabbia: Mara Negri (4h10’18”) e Ilenia Antares Brunelli (4h16’36”). La storica competitiva domenicale si è svolta su un circuito di 1600m: gli over 50 maschili e femminili hanno percorso tre giri (4800m); le junior, le senior e le categorie femminili master fino alle F45 comprese hanno completato cinque giri (8km) e le rimanenti categorie maschili dieci giri corrispondenti alle dieci miglia. Kipchumba Philemon, Atl. Recanati, appone il suo nome sull’albo d’oro di questa manifestazione con il tempo di 50:01. Staccato di oltre un minuto, 51’27”, giunge Batel Abdellatif, Atl.Rodengo Saiano Mico. Il terzo è Chege Geoffrey Githuku, in 51’36” del gruppo austriaco Run2gether. Arriva quinto il campione del mondo di corsa in montagna su lunghe distanze, Rambaldini Alessandro, Atl. Valli Bergamasche Leffe, con il tempo di 52’33”.  Il primo atleta con maglia bresciana è stato Belotti Antonio, Atl. Paratico, nono in 57’02”. Sulle diecimiglia gli arrivati sono stati 53. Mukandanga Clementine, della società torinese Runner Team 99 SBV, vince la sfida sugli otto chilometri femminili in 28 netti. Con 27 secondi di distacco giunge Gitonga Caroline Makand, Run2ther. Giunge terza la capoverdiana veronese d’azione Conceicao Lopes Sonia, Boscaini Runners, in 30’12”. Dopo cinque secondi arriva la prima bresciana: Sara Bazzoli dell’Atl. Gavardo ’90 Lib. Sono state 37 le donne a sfidarsi su questa distanza. Tra gli over 50 vince Amati Claudio, SM55 Atl. Valli Bergamasche Leffe, in 17’17”. Seguono gli atleti bresciani: Carrara Achille, SM55 Atl. Di Lumezzane C.S.P., in 17’28” e Premoli Marco, SM50 Atl.Paratico, con il tempo di 17’32”. Gli arrivati in questa prova sono stati 101. Tra le 24 over 50 femminili vince Carobbio Nives, Atl.Paratico, in 19’19”. Roberti Mariagrazia, Atl.Gavardo’90 Lib., conquista il secondo posto in 19’54”. Il terzo scalino del podio viene occupato da Pellicioli Elisa, Atl. Di Lumezzane C.S.P., che conclude in 20’54”.  La manifestazione ha inserito anche la prova dell’Hinterland Gardesano in cui gli affezionati a questo circuito di gare si sono sfidati su un percorso di circa 7.5km. Come integratore per riacquistare le forze si poteva prenotare spiedo e polenta alla fine delle corse.

di Emanuela Pagan per Fidal Brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *