“Favalli c’è”, a Modena suona la carica Dall’Olio vince, Carraro convince a Bressanone.

Sempre lei, ancora lei, immensamente lei. SophiaFavalli della Free Zone vince con un incredibile tempo di 2:09.03 la gara degli 800 al Trofeo Goldoni-Benetti di Modena diventando così la 16esima atleta All-Time Under18, migliorando anche il suo personale outdoor. Sulla strada della giovane promessa si stanno avvicinando i Campionati Italiani Allievi, dove sicuramente ci regalerà un’altra prestazione di livello. Intanto si gode questo primo sub 2:10 all’aperto dopo il grande tempo ottenuto ad Ancona seppurmigliore, ma manuale. Anche l’azzurra compagna di squadra, Elisa Ducoli si è cimentata sulla distanza ottenendo un convincente 2:17.58 chiudendo terza nella batteria e sesta in tutto. L’allieva al primo anno Giulia Bellini questa volta si diletta sui 3000 metri, chiudendo in 10:27.35. Rimanendo in casa Free Zone, ottima la prova sui 3000 di Andrea Albanesi, che sfiorando il podio si guadagna il crono di 8:42.79. Nel salto in alto femminile, l’atleta più vecchia in pedana era una classe ’98, Nicole Arduini (Atletica Brescia) di Verona, che circondata da 2000 e oltre si difende come può, riuscendo a saltare 1.66. Personale per il martellista Mattia Florio della Virtus Castenedolo, che nel segno dell’ultimo tentativo possibile piazza un lancio a 52.43 con cui sale sul terzo gradino della manifestazione. Da segnalare la tenera vittoria di MartinCazzacca (Virtus Castenedolo), “fratello d’arte” del lunghista Riccardo, nel salto triplo, categoria cadetti con 11.13.  Un po’ più a nord di Modena, andava in scena il bellissimo e ormai sentitissimo Brixia Meeting (o Brixen in tedesco), che nel 2018 ha compiuto 36 anni. Un piccolo drappello di atleti bresciani sono stati convocati della Lombardia per rappresentarne i colori bianco verdi in territorio bolzanese. L’uomo più atteso questa volta non sbaglia, ed è Andrea Dall’Olio, il quale si lascia alle spalle i fantasmi di Mariano Comense al secondo tentativo a 4.50, sbagliando soltanto alla misura successiva. Per lui arriva il pronosticato primo posto tra gli aventi diritto in classifica, superato soltanto da Di Cerbo fuori gara. Andrea diventa così il primo atleta bresciano a vincere il Brixia Meeting nel salto con l’asta. Da notare come sia anche tra i migliori interpreti della categoria in Italia All-Time Under 18. Seppur non come titolare, anche Elena Carraro (Brixia Atletica) si è ritagliata un pezzo di storia con il nuovo sub14, che oltre a rappresentare il nuovo limite personale è anche il minimo per gli Europei di Gyor, divenendo così una delle possibili papabili per la trasferta ungherese. Nella prima batteria insieme a tutte le sue avversarie chiude al terzo posto con il nuovo primato provinciale Under18 di 13.90, strappato a Sara Balduchelli di 7 centesimi. Elena già la settimana scorsa, corse in 14.07 sulla pista di Mariano, migliorando il proprio personale; questa volta modella ancora di più il suo “vaso”, che inizia ad avere una forma ben precisa con l’andar del tempo. Con questo tempo si ritrova a chiudere la fila dei migliori venti tempi di sempre. Ottavo posto invece per IonSoltan nel salto in lungo, che fatica a recuperare la splendida forma che lo ha portato a saltare magnificamente alle indoor, ma il giovane ragazzo di Concesio ha ancora un sacco di tempo prima di Rieti, dove tenterà sicuramente l’assalto ai 7 metri che lo hanno portato sul podio ad Ancona. Per lui sulla veloce pista di Bressanone arriva un 6.56 che rappresenta comunque il suo stagionale all’aperto, in continua crescita (escludendo il 6.77 ventoso di Chiari a inizio stagione). Gara estremamente costante con altri due salti sopra i 6.50, di cui uno a 6.55. Anche Adam Younis si mette in evidenzia, già al prima anno di categoria correndo la prima frazione della 4×100, insieme a Maffezzoni, Rossi e l’altro velocista nascente lombardo Manini, il quale ha vinto la gara individuale dei 100 metri. Il quartetto copre la distanza in 42.21.
Sempre in prima frazione anche la giovanissima Michelle Mangiapane nella 4×100, che insieme alle compagneFacchi, Gatti e Besana si regala uno splendido secondo posto grazie al tempo di 46.88. Michelle corre anche la serie extra dei 100 metri chiudendo in 12.54.
La Lombardia, grazie anche ai nostri atleti si aggiudica il Brixia Meeting 2018, che mancava ormai da sei anni, totalizzando 559 punti ai danni della rappresentativa della Baviera, fermatasi a 521 punti.
Rovetta Dominique per Fidal Brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *