Indoor: primi titoli Assoluti per Garda e Bonora; tra gli allievi bene Soltan, Dall’Olio e Carraro

Maestrini e Bonora

Iniziano i primi squilli importanti di questa stagione indoor in tutte le piste d’Italia (e anche in quelle estere, soprattutto americane), con i primi tempi di spessore nazionale e internazionale. Abbiamo ad esempio un super tempo di HassaneFofana a Magglingen, che sfiora il minimo dei mondiali indoor di Birmigham di un solo centesimo, correndo comunque il personale di 7.71 (ritoccato lo scorso 7.73). Difficile trovare un punto di partenza in questa spirale di risultati più che ottimi, ma possiamo partire da quelliistituzionalmente più importanti, cioè i Titoli Regionali Assoluti di Ivan Garda e Alessandra Bonora. Per il ragazzo di Pompiano che corre nella Brixia Atletica arriva il primo titolo sui 200 metri con 23.15 (prima volta che si cimenta in questa gara al coperto e sesta tra indoor e outdoor). In casa Brixia arriva anche il quarto posto di Francesco Stefani, seguito dall’atleta del Chiari Marco Urgnani. Il vero tempo sui 200 arriva però dall’Atletica Rodengo Saiano con Alessandra Bonora che cala l’asso con l’oro e il nuovo primato personale al coperto di 25.13, vincendo anche lei il primo Titolo Regionale Assoluto Indoor contro una ex compagna di società. Non contenta, il giorno dopo scende in pista nella sua amata specialità i 400, bruciando la distanza in 56.27 che le rappresenta il nuovo limite Indoor, guadagnandosi l’argento. Torna alle gare dopo quasi un anno di stop l’azzurrina di Rodengo sempre tesserata per la Brixia, Camilla Maestrini che alla prima uscita sui 200 metri fa segnare 26.18 arrivando seconda per la prima volta in questa manifestazione assoluta. Nel frattempo nel salto in alto continua a salire Nicole Arduini dell’Atletica Brescia che sistemati alcuni problemi fisici sembra non conoscere “limiti”, con il nuovo Sb a 1.74, altezza che non superava dal 2016. Tanti botti arrivano dalla più giovane categoria assoluta, gli Under18 con il gran salto in vetta di IonSoltan (Brixia Atletica), che vince il titolo regionale con 6.82, scalzando la concorrenza al quarto tentativo. Per lui Pb indoor, molto vicino a quello Outdoor (6.87). Non si fa attendere troppo Andrea Dall’Olio, che entra in pedana a gara già“terminata” (il secondo chiude con 3 errori a 3.90). Per il ragazzo allenato da Daniele Bianchi, arriva un “facile” 4.30 che gli permette di sbaragliare anche il panorama regionale tra i coetanei. Argento e Bronzo nel salto triplo allaVirtus Castenedolo con gli atleti di Erminio Rozzini, Tommaso Reffo che balza al Pb di 13.87, e Matteo Anselmini con 13.56,i quali trovano il miglior salto al secondo giro di boa, nella gara vinta dalla quinta miglior prestazione tecnica indoor allievi di Gabriele Tosti. Andrea D’Amore, loro compagno di allenamenti e di squadra saltava a Modena, vincendo la competizione con 14.63 all’ultimo tentativo. Secondo e terzo posto anche per il Chiari nel salto in alto con Michael Nigito, arrivato a 1.85 e Samuel Shahaj che ha chiuso la fatica a 1.80. Tiratissima la gara dei 60 ostacoli tra le Allieve, con la detentrice della MPI sui 50hs, Elena Carraro della Brixia opposta alla giovane promessa italiana al primo anno, Veronica Besana. Per Carraro grande tempo in finale con il nuovo Pb di 8.67 demolendo quello precedente di 8.83, con una batteria corsa anche quella al di sotto del vecchio tempo, mettendosi infine al collo l’argento. La segue a ruota, la campionessa italiana cadette di Cles 2016, Joan Adu (Virtus Castenedolo), che anche lei si porta a casa un nuovo primato con 8.81. Sfida all’ultimo metro sui 60 maschili con i due giovani, Christian Previtali e Adam Younis (Brixia Atletica), che è costretto a “cedere” il passo all’avversario coetaneo nei 10 metri finali. Quest’ultimo però migliora ulteriormente il tempo conseguito la settimana scorsa di 5 centesimi con un buonissimo 7.17, portandosi sul secondo gradino del podio. Gran bel tempo e Record Personale sfiorato per KaboFatoumata dell’atletica Carpenedolo che in finale A e nellabatteria segna il miglior tempo bresciano con 7.98, proiettandosi ai futuri Campionati Italiani Under18 al meglio della forma fisica. Questo weekend è stato contrassegnato da altre ottime prestazioni, non solo Under18. A Saronno, Chiara Meloni (Junior dell’Atletica Brescia) corre i 60 in 7.71, mentre nel salto in lungo esordisce Dominique Rovetta (Brixia Atletica) con 6.85. Un po più a Nord, nella “fantasmagorica” pista di Magglingen, nell’ormai famoso Hallenmeeting, sempre in casa Brixia abbiamo altri “sub7”, ad opera di Roberto Rigali, che corre la Finale A molto vicino al Pb in 6.84, e Piergiorgio Bianchini che nella finale successiva ferma il crono a 6.97. Tris di personali per l’Atletica Brescia al femminile con le giovani Alessia Niotta e Alessia Pavese entrambe a 7.62, e Elisa Romeo che continua il suo splendido momento di forma correndo in 7.72. Sui 200 metri vince la gara Niotta con 24.26 che rappresenta anche il nuovo Pb indoor. Linda Guizzetti ora tesserata per l’Atletica Monza, dopo aver corso la scorsa settimana un buon 60 in 7.84 (Pb) e un eccellente 60 con barriere in 8.62 (Pb), manca il personale in Svizzera fermando il tempo a 8.74, ma esprimendosi lo stesso con il secondo miglior risultato di sempre. A Modena, tempone di Johanelis Herrera Abreu (Atletica Brescia), che migliora il precedente primato portandosi a 7.51, migliorando il Record Provinciale Assoluto. Tempo che replica in finale dietro alle due atlete più quotate, Siragusa e Alloh. Alessandro Piubeni (Interflumina)sulla stessa pista corre in 6.98, mentre ad Aosta, Giulia Guglielmi (Atletica Brescia) riscrive il personale di 2 centesimi segnando 7.66 in finale. Da segnalare a Parma l’8.90 di Alessia Seramondi (Audaces Nave) sugli ostacoli, in un meeting giovanile. Triplo appuntamento per la settimana prossima con i Campionati Italiani di Prove Multiple a Padova, i Campionati Regionali Assoluti a Saronno e Bergamo e i Campionati Provinciali Cadetti a Castenedolo.

Rovetta Dominique per Fidal Brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *