Archivi categoria: Report gare

Pivotto e Gyedu timbrano il pass per Bydgoszcz nella seconda fase del CdS Assoluto; Record Favalli sugli 800 mt

Pietro Pivotto

Prosegue la corsa alle finali per le squadre bresciane ai Cds, dell’Atletica Brescia, Brixia, Atletica Chiari e Virtus Castenedolo. Al seguito dei 20 punteggi riportati, abbiamo al secondo posto stabile, l’Atletica Brescia al femminile che dopo aver totalizzato 16784 punti alla prima fase, si porta a 18607 con la finale Oro, centrata, confermata e digerita. Discorso diverso per le ragazze della Brixia che con 15739, inseguiranno la Finale B di Torino da possibili protagoniste. Al maschile dominio Brixia nelle gare veloci a fronte dei 16770 punti rimediati e un quarto posto regionale, con l’aspirazione di una finale Argento. Sorpasso del Chiari sulla Virtus con un incremento considerevole da parte della due formazioni di “paese”. La compagine clarense allunga con 14829 contro i 14712 dei castenedolesi. Per entrambi Torino è largamente alla portata. Podio tutto bresciano sui 100 metri con tre acuti mai così veloci a Brescia. L’Mvp di questi Cds, Pietro Pivotto si prende la testa della gara in recupero di 2 millesimi sul compagno della Brixia, Andrea Federici al rientro alle gare; per loro 10.56 che significa quasi personale. Continua la lettura di Pivotto e Gyedu timbrano il pass per Bydgoszcz nella seconda fase del CdS Assoluto; Record Favalli sugli 800 mt

Cds Allievi, sesto posto per Brescia e Brixia; vincono Bonora, Zobbio, Campana, Vecchi e Carraro

Passata la prima fase dei Cds assoluti, il weekend del 13 e 14 maggio ha visto scendere in cattedra gli Allievi a Mariano Comense, nella prima prova regionale (la seconda sarà a settembre). L’Atletica Brescia come nelle assolute domina la scena provinciale e regionale affermandosi la miglior squadra femminile della provincia, raccogliendo un sesto posto con 12239 nei 18 punteggi utili ai fini della classifica provvisoria. Anche la Brixia come la settimana scorsa schiera due formazioni ottenendo un dodicesimo posto con le donne (11104 punti) e un sesto con gli uomini (11462 punti). La copertina continua ad essere tutta per Alessandra Bonora, l’asso della Rodengo continua ad correre a livelli altissimi (anche per il settore assoluto) ottenendo la miglior prestazione bresciana del weekend con un probante 55.73 nella sua specialità, i 400 piani. Continua la lettura di Cds Allievi, sesto posto per Brescia e Brixia; vincono Bonora, Zobbio, Campana, Vecchi e Carraro

Alla prima piovosa fase dei CdS vincono Niotta, Capoferri, Bortoli, Molardi e la 4×100 Atletica Brescia; faticano gli uomini

Alessia Niotta (foto Colombo/Fidal)

Nei due giorni della prima fase dei Cds, grande prova dell’Atletica Brescia al femminile che si porta a casa il secondo posto regionale dietro a un’avversaria ostica come la Bracco, vice campionessa italiana dello scorso anno. Oltre ai 16784 punti della società sopracitata (a 58 punti dalla testa della classifica) si piazza al nono posto la Brixia Atletica con 13885, unica società bresciana a schierare due squadre, arrivando anche all’ottavo posto con la formazione maschile fermatasi a 14379 punti, lasciandosi alle spalle al dodicesimo posto una buona Virtus Castenedolo da 12666 e al quindicesimo l’Atletica Chiari con 12612. A Bergamo dove si sono riunite le società femminili padroneggia i 100 metri Alessia Niotta (Atletica Brescia) con 11.87 davanti alla compagna, Johanelis Herrera Abreu, terza al traguardo in 11.98. Sesto posto per Guglielmi Giulia sempre Brescia che vince la seconda batteria in 12.15. Non contenta Alessia vince anche i 200 il giorno seguente con un ottimo crono di 24.26 domando la giovane promessa italiana Sofia Bonicalza. Continua la lettura di Alla prima piovosa fase dei CdS vincono Niotta, Capoferri, Bortoli, Molardi e la 4×100 Atletica Brescia; faticano gli uomini

La Robur è la società campionessa del Garda; Seramondi da record nel lungo e Bonora ancora nei 400

Grande impresa della Robur Barbarano che riesce ad aggiudicarsi il Trofeo casalingo con ampio margine dalla seconda forza, la Villanuova. Durante il 45° Trofeo del Garda, la società Robur Barbarano vince con 210 punti, contro i 112 dell’Atletica Villanuova e i 102 della Motus Castegnato. Dal quarto all’ottavo posto troviamo Audaces Nave, Virtus Castenedolo, Sporting Club Alzano, Carpenedolo e Villa Carcina. Sulla nuova pista blu di Salò corre veloce l’Mvp della giornata, Alessia Seramondi (Audaces Nave), che negli 80 piani vince agevolmente la gara in 10.22 dopo aver corso la batteria in 10.28. Secondo e terzo posto per Martina Cottali (Villa Carcina) con 10.64 e Martina Mensi (Pompiano) che chiude il podio con 10.72. Il risultato della giornata arriva però nel lungo dove Alessia al terzo tentativo balza a 5.64, riscrivendo il record provinciale di Scalvini Giada. Continua la lettura di La Robur è la società campionessa del Garda; Seramondi da record nel lungo e Bonora ancora nei 400

Tra i Provinciali di Staffette e i Meeting del 25 Aprile Brescia si divide; tra il forte vento a chiari nel lungo e 200 e le grandi prove di Zobbio, Favalli e Gremi

Tour de force per il gruppo giudici impegnati a Chiari nel 72° anniversario della Liberazione d’Italia, il 25 aprile. Nelle gare che si sono svolte nel comune clarense troviamo ben due manifestazioni; i campionati provinciali di staffette giovanili al mattino e il meeting regionale il pomeriggio. Ufficialmente le gare sono iniziate alle 10:00 e si sono concluse con il lungo uomini alle 19:40 con uno stacco tra i due spettacoli. Grande prova di forza per la staffetta cadetti 4×100 della Robur Barbarano che vince il titolo con un distacco netto sul Rodengo Saiano secondo. Per gli Under16 di Salò Chappini, Bona, Astolfi e Avanzini è il tempo a dimostrare quanto si siano comportati bene, con il cronometro fermatosi a 46.78; uno tra i migliori risultati bresciani di sempre, a un secondo dal primato provinciale. Continua la lettura di Tra i Provinciali di Staffette e i Meeting del 25 Aprile Brescia si divide; tra il forte vento a chiari nel lungo e 200 e le grandi prove di Zobbio, Favalli e Gremi

Che Bonora nei 400 Allieve; eccellenti risultati per Pivotto, Asamoah e Capoferri

Alessandra Bonora (foto Colombo/Fidal)

Moltissime sono state le gare che ci hanno accompagnato nello scorso weekend del 22 e 23 Aprile. Nel fine settimana post Pasqua si intravedono già i primi segnali di una grandissima stagione per moltissimi atleti e giovani bresciani. Grande vittoria per Stephen Asamoah della Virtus Castenedolo che torna a gareggiare nel suo decathlon dopo il “riposo” forzato nelle indoor. A Busto Arsizio nelle dieci gare ottiene 6018 punti staccando di oltre 550 il secondo. Per lui buonissime le prove nel lungo dove salta 7.00 e nell’alto con 2 metri tondi tondi. Secondo titolo Regionale Assoluto dopo quello dello scorso anno e conferma del fatto che l’atleta di Castenedolo è tra i migliori lombardi del momento, insieme al rivale Dell’Acqua. Quarto posto per Stefano Cordella (Brixia Atletica) con 5561 punti tra gli allievi. Nelle gare di contorno si distingue Elena Carraro (Brixia), che vince agevolmente i 100 metri con ostacoli in 15.06. Nella giornata di domenica troviamo a Brugherio un sempreverde Pietro Pivotto (Brixia) che dopo l’esordio nei 150 con il botto, sigla un 21.24 nella sua specialità, i 200 metri, ottenendo curiosamente lo stesso tempo stagionale del 2016, ma che quest’anno lo pareggia alla prima uscita. Continua la lettura di Che Bonora nei 400 Allieve; eccellenti risultati per Pivotto, Asamoah e Capoferri

2° Dreams Meeting con più di 600 atleti; show Virtus Castenedolo, ma vince il Chiari

Grandissima affluenza al “II Dreams Meeting” intitolato a Davide Boroni in quel di Chiari nel pomeriggio, e soprattutto serata di domenica 2 Aprile. Gara che ha dato il via al calendario in pista 2017, con tantissimi atleti di tutte le categorie, dagli esordienti ai Senior over35, comunemente chiamati Master. Nella fresca giornata clarense il Trofeo individuale e a squadre ha toccato un numero elevatissimo di partecipanti con l’organico giudici di gara, costretti a un tour de force non indifferente, ma con un prova “dignitossisima” senza pesanti ritardi ne complicazioni. 640 è il numero di atleti che si sono dati battaglia nelle intense ore della manifestazione rappresentanti di ben 60 squadre, provenienti dai posti più lontani, come Tirolo e Valtellina. Il memorial e il Trofeo se lo aggiudica la squadra di casa, l’Atletica Chiari con 31193 punti rappresentata da 45 atleti. Continua la lettura di 2° Dreams Meeting con più di 600 atleti; show Virtus Castenedolo, ma vince il Chiari

Favalli e Bellini: le ragazze d’argento del cross bresciano

Giulia Bellini (foto Colombo/FIDAL)

Ai Campionati Italiani di Corsa Campestre che si sono disputati nel week-end dell’11 e 12 marzo scorso a Gubbio l’atletica bresciana è stata premiata con due argenti al femminile, di due giovani fanciulle, che stanno ottenendo numerosi successi in questo inizio di stagione. Visto l’andamento della stagione dovevano essere tre, compresa Elisa Ducoli, che però ha avuto dei problemi durante la gara e non è riuscita a mantenere le prime posizioni, arrivando alla fine al  22° posto, che non era nelle previsioni. Il trio Free-Zone ha comunque conquistato due argenti. Nulla ha potuto la piccola Sophia Favalli nel duello con Nadia Battocletti, nettamente la più forte, giunta con 26″ di vantaggio. Pe Sophia bastano invece 4 secondi per anticipare sul traguardo l’atleta romana Beatrice Mallozzi. 50° posto per Caterina Barilari (Brixia Atletica 2014 A.S.D.). Nell’altra gara d’argento, quella delle Cadette, è Giulia Bellini a salire sul podio superata per pochissimo (solo 1 secondo) dalla compagna di regione Irene Arlati. Nella gara Cadetti in gara anche Barba Elia (Villanuova’70) he ha chiuso con il 92° posto. Nella gara Allievi 18° posto per Enrico Vecchi dell’Atl. Rodengo Saiano, nella gara vinta dal favoritissImo Luca Alfieri, altro lombardo della P.B.M., e 34° per Simone Gobbi della Robur Barbarano. Continua la lettura di Favalli e Bellini: le ragazze d’argento del cross bresciano

Italiani Cross Master: 4 titoli individuali e Atl. di Lumezzane CSP al vertice nelle donne

Patrizia Tisi

Festa bresciana a Marina di Ugento, in provincia di Lecce. Nel Campionato Italiano di Corsa Campestre Master del 5 marzo scorso, trionfo in campo femminile dell’Atl. di Lumezzane CSP con il terzo posto dell’Atl. Paratico. Lumezzane che sfiora il bis superati nel maschile per soli tre punti dalla Cambiaso Risso Running Team Genova. Sui 20 titoli in palio ben 4 finiscono in terra bresciana. Nel maschile successo di Guerino Ronchi (Atl. di Lumezzane CSP) nella categoria SM65. Tre i successi invece in campo femminile grazie all’ex azzurra di Cross Patrizia Tisi (SF45) del Paratico e alle due portacolori del Lumezzane CSP, Enrica Carrara (SF50) e Donata Torcoli (SF70).

Master Indoor: in vetta tra gli uomini ancora Virtus Castenedolo; seconde le donne; 26 titoli individuali

L’Atl. Virtus Castenedolo (FotoGP/FIDAL Marche)

E’ ancora Virtus Castenedolo! Anche il 2017 incorona la squadra bresciana ai vertici Master uomini Indoor. Ad Ancona nello scorso week-end del 24/25/26 febbraio 2017 la squadra capitanata da Francesco Baiguera e del Presidente Giulio Lombardi  ha avuto ragione dei veneti della Biotekna. Secondo posto invece per la squadra femminile dietro la Romatletica Salaria Village. Ma veniamo ai titoli conquistati dagli atleti bresciani tra cui spicca il Salto in Alto di Monica Buizza (Virtus) che ha ottenuto anche la miglior prestazione Italia SF50 con 1,50 superando 1,49 fatto registrare dalla compagna di squadra Stefania Rossetti. Continua la lettura di Master Indoor: in vetta tra gli uomini ancora Virtus Castenedolo; seconde le donne; 26 titoli individuali

Capoferri d’argento a Rieti nel Disco tricolore invernale

Natalina Capoferri (foto Elio Pancera/FidalLombardia)

Per soli 23 centimetri non centra il bis tricolore la nostra miglior lanciatrice, Natalina Capoferri dell’Atl. Brescia 1950. Questo nei Campionati Italiani Invernali di Lanci che si sono svolti a Rieti il 25 febbraio 2017. Per l’atleta di Roccafranca allenata da Alessandro Frigeni, arriva la misura di 52.69 al quinto lancio, ma non basta a superare l’unico lancio valido, il primo, di Valentina Aniballi dell’Esercito. Natalina sarà inoltre premiata all’annuale Festa della donna organizzata dal Comune di Brescia l’8 marzo 2017 per rappresentare tutte le atlete bresciane. Tornando ai lanci invernali troviamo un’altra bresciana piazzate nelle finali. Nel Giavellotto assoluto donne ha chiuso all’8° posto la compagna di squadra di Natalina, Roberta Molardi, con la misura di 44.35.

Assoluti Indoor: Fofana e Jacobs d’oro; argenti per Falocchi, Bortoli e Pasquale

Fofana Hassane nei 110 hs (foto Colombo/Fidal)

Due grandi prestazioni per due ex atleti bresciani ora arruolati, a cominciare da Hassane Fofana delle Fiamme Oro, che vince una splendida gara sui 60 ostacoli, con il personale di 7.73 abbassato di 2/100, prenotando il biglietto di sola andata per Belgrado (in batteria corre in 7.95). Forse la gara più bella di sempre nella specialità del salto in lungo maschile, dove ben 3 atleti hanno superato il muretto degli 8 metri. Nel magnifico trio troviamo i due favoriti Marcell Jacobs sempre Fiamme Oro e Andrew Howe, ma soprattutto la giovane promessa, gia campione italiano Assoluto a Torino nel 2015, Filippo Randazzo. Continua la lettura di Assoluti Indoor: Fofana e Jacobs d’oro; argenti per Falocchi, Bortoli e Pasquale

Zobbio ad un passo da Howe nei 200; Favalli regina dei 1000 metri

Zobbio e Favalli (foto Renai/Fidal)

3 medaglie è il bottino della trasferta bresciana nella terra marchigiana di Ancona, durante i campionati italiani Allievi arrivati alle 41° edizione, ma andiamo per ordine. Brescia si presenta con 8 società, in rappresentanza di esse, 20 atleti individuali e un totale di 35 presenze gare (incluse tre staffette). I finalisti (o comunque gli atleti che rientrano nei canonici 8 migliori atleti) sono 6. Tutti velocisti e mezzofondiste, a dimostrazione che quest’anno i settori salti e lanci sono stati un po’ carenti per quanto riguarda la stagione indoor. Mvp della due giorni di gare sicuramente, David Zobbio della Brixia Atletica, con un crono sui 200 da seconda miglior prestazione italiana di sempre dietro al “solito” Andrew Howe. 21.77 per il ragazzo di Concesio allenato da Marinella Signori, che dopo aver corso una batteria ariosa e in assoluta scioltezza con 21.98 si candida subito come grande favorito, opposto a lui solo Ianes. Continua la lettura di Zobbio ad un passo da Howe nei 200; Favalli regina dei 1000 metri

Padova forza 9, personali per Atchori, Righettini e Cordella; Oro a Saronno per Adu e tanti podi

Alexis Atchori (da il Coach)

Sabato 28 e domenica 29 gennaio 2017 sono andati in scena a Padova i campionati italiani di prove multiple per tutte le categorie, eptathlon per gli uomini e pentathlon per le donne. Copertina a Alexis Atchori della Virtus Castenedolo che si prende il palmares di miglior atleta bresciano in gara assoluta con il nuovo personale di 4733 punti, migliorando sensibilmente nell’alto con 1.80, nel peso con una spallata da 12.48 e nel lungo con 6.54. Il ragazzo di Travagliato allenato da Andrea Uberti approda al nono posto. Continua la lettura di Padova forza 9, personali per Atchori, Righettini e Cordella; Oro a Saronno per Adu e tanti podi

Super Falocchi e Pasquale si vestono Europei; vincono anche Herrera Abreu, Cherubini e la 4X200 Brixia Promesse; Jacobs vola a 8.07 nel lungo

Lucia Pasquale beffa la Folorunso (foto FIDAL/Renai)

Eccellente Christian Falocchi della Brixia nella gara di salto in alto promesse dove vince l’oro con un salto che va oltre le aspettative dei più ottimisti della rete e della pista, 2.25. Sul tetto europeo di categoria e quinto al mondo assoluto. Dopo aver abbandonato gli avversari a 2.08, si ritaglia la strada verso la gara forse più bella della sua carriera fin qui. Già con 2.22 al terzo tentativo siglava il record personale. Nemmeno a dirlo, e dopo pochi minuti valica il muro dei 2.25 al primo colpo, strappando il pass per i futuri campionati europei di Belgrado, sicuramente l’uomo copertina bresciano di queste Indoor. Gli ori sono di casa nella Brixia, anche con Lucia Pasquale che nella finale dei 400 metri under23 compie un’impresa delle sue, superando nel rettilineo finale la più accreditata Ayomide Folorunso con un sontuoso personale di 53.24, anche qui centrato il pass per Belgrado. Per Lucia arriva il terzo miglior tempo di sempre italiano di categoria indoor, diventando anche la miglior promessa europea 2017. Per entrambi primo posto nelle graduatorie assolute dell’anno. Oro un pò meno inaspettato Continua la lettura di Super Falocchi e Pasquale si vestono Europei; vincono anche Herrera Abreu, Cherubini e la 4X200 Brixia Promesse; Jacobs vola a 8.07 nel lungo